Archivio di agosto 2009

Le corti dell’Arte

mercoledì, 26 agosto 2009

corti_ArteCon il festival di musica da camera “Le Corti dell’Arte” l’Accademia propone, nella seconda metà del mese di Agosto di ciascun anno, la ricerca di una organica integrazione fra eventi artistici ed ambienti architettonici.

Negli antichi Cortili dei più rappresentativi Palazzi del Centro storico della città di Cava de’Tirreni e nei Saloni dei suoi storici Palazzi, inserite,quindi, in un discorso di conoscenza e valorizzazione delle bellezze architettoniche ed urbanistiche, si alternerà l’esilarante spettacolo della Banda Osiris, le operine “La contadina astuta” di Pergolesi e “La serva padrona” di Paisiello, una serata dedicata a Maria Callas con la partecipazione di Vanessa Gravina, il gruppo vocale a cappella degli “Alti e Bassi” in un medley di musicals, il singolare viaggio musicale del Quint’etto da Mozart a Elvis Presley, l’omaggio dei “Virtuosi di San Martino” alla canzone comica napoletana di ieri e di oggi.

La configurazione morfologica di Cava de’ Tirreni permette, a fianco a questa ormai collaudata formula organizzativa, anche il possibile uso di spazi pubblici sottratti per la durata dell’evento artistico, alla loro funzione ordinaria.

L’Accademia programma anche l’organizzazione di concerti lungo i caratteristici Portici che costeggiano il Corso principale, sui Sagrati delle Chiese e nelle Piazze dei Villaggi, negli spazi antistanti le ville disseminate nelle pittoresche Frazioni ed in tutti quei luoghi pubblici idonei dal punto di vista acustico.

Cava de’Tirreni, con la sua fervida programmazione culturale ed in vista del Millennio dell’Abbazia, si inserisce a pieno titolo nella favolosa cornice di Salerno Land for Culture e dei sui percorsi di Turismo Culturale.

PREVENDITA

Posto unico 7€

informazioni e prevendite:

Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo

piazza ferrovia, Cava de’ Tireni_(sa)

tel. 089341605

e presso www.go2.it

Ritorna salotti urbani… al chiaro di luna

mercoledì, 19 agosto 2009

salotti urbaniAlzare gli occhi all’insù… è l’invito dell’Associazione Fonderie Culturali, per il prossimo incontro con Salotti Urbani. Lunedì 31 agosto, in Piazza Notari nel centro di Baronissi (SA), dopo l’ottimo esordio dello scorso mese, ritorna l’originale appuntamento con la cultura in piazza.

Resta immutata la location, ancora una volta sarà allestito in strada un vero e proprio salotto, con divani, sedie e tutto l’arredo necessario per riprodurre una calda atmosfera domestica.

Cambia, invece, il tema della serata che sarà dedicata al cielo, alle stelle ed alle costellazioni per coinvolgere i cittadini in un appassionato viaggio alla scoperta dell’Universo.

In occasione delle celebrazioni per l’Anno Internazionale dell’Astronomia, Fonderie Culturali ha deciso, infatti, di riservare un’intera serata di Salotti Urbani proprio all’astronomia. Astrofisici di fama mondiale illustreranno le basi della ricerca astronomica, dalle antiche concezioni alle moderne conoscenze scientifiche, guidando il pubblico alla conoscenza delle stelle.

Il patrocinio del Comune di Baronissi, ed il prestigio dei relatori fanno di Salotti Urbani un evento dall’alto profilo culturale e scientifico in Baronissi Creative Urban Lab. Non mancate!!

Teggiano: alla corte della principessa Costanza

giovedì, 13 agosto 2009

prolocoteggiano468x60

Tra i centri storici della Provincia di Salerno, Teggiano è certamente quello che ha conservato meglio la sua antica fisionomia di roccaforte ed è con tale aspetto che si presenta a chi raggiunge il suo Centro Storico. L’aspetto naturale di Ioppidum romano, ricordato ancora oggi dalla conservazione in pianta del Cardo e del Decumano viene rinnovato in epoca normanna e in età federiciana.

costanzaAntonello Sanseverino, Principe di Salerno e signore dello Stato di Diano, insieme a molti altri feudatari della zona, ordì la Congiura dei baroni, una sorta di sommossa fiscale contro il re di Napoli Federico d’Aragona e conclusa nel 1487 con l’accordo fra le parti.

In ricordo di questi avvenimenti, per riviverne i fasti e la magnificenza del matrimonio tra Antonello Sanseverino e Costanza, figlia di Federico da Montefeltro, il grande Duca di Urbino, la Pro Loco di Teggiano, ogni anno, organizza la festa medioevale “Alla Tavola della Principessa Costanza”.  È una occasione unica per poter godere di tutto il patrimonio artistico e culturale di Teggiano visto che in tutti i monumenti, contemporaneamente aperti per l’occasione, sono possibili visite guidate.

Accompagnati da sbandieratori e tamburini, allietati dal suono melodioso e accattivante dei musici, distratti dai vari spettacoli allestiti da numerosi giocolieri, menestrelli, mangiafuoco si possono godere, lungo il percorso appositamente prestabilito, le delizie di pietanze tipiche della cucina mediterranea sapientemente imbandite nelle Taverne.

Il risultato più significativo è l’essere riusciti amonete ricreare l’atmosfera ed il clima di un tempo. Passeggiando per il centro storico si ha l’impressione di tornare indietro nel tempo e di vivere come in un film. Questa sensazione è ulteriormente accresciuta dalla introduzione dell’uso della moneta del XV secolo. Passando per la Banca di Cambio, posta all’inizio del percorso, si potranno usare per ogni tipo di acquisto nelle taverne, al mercato ed in tutto il centro storico ducati, tarì e tornesi riconiati secondo gli antichi disegni.

Tutti inviati dunque Alla Tavola della Principessa Costanza, Percorso artistico, gastronomico
nella Diano dei Principi Sanseverino. XVI Edizione,  a Teggiano (Salerno), 11 – 12 – 13 Agosto 2009

maggiori info: Pro Loco Teggiano

Praiano: tra mare, natura ed arte contemporanea

lunedì, 10 agosto 2009

sentiero_deiLa Costiera amalfitana ha sempre esercitato un forte fascino sui suoi visitatori.

I rilievi, i paesaggi pittoreschi, la cucina basata sulla freschezza dei prodotti locali, fanno oggi dei questa terra una delle mete turistiche più esclusive e conosciute al mondo.

Ma c’è un aspetto della Costiera che poche persone conoscono, fatta di cose semplici ma nello stesso tempo strabilianti: sentieri di montagna ancora in ottimo stato, che attraversano una natura incontaminata, composta principalmente da macchia mediterranea e zone più selvagge con grotte e profonde insenature di origine calcarea.

Il più illustre di questi sentieri è denominato il “Sentiero degli dei” proprio per la sua fantastica posizione posta a metà tra cielo e mare; si estende mediamente attorno ai 500 mt. sul livello del mare ed offre una vista impareggiabile che da Praiano e Positano, spazia fino all’isola di Capri ed al Cilento. Questo itinerario alla scoperta di profumi e colori decisamente mediterranei, affacciato su di un mare meravigliosamente azzurro è un ritorno all’ancestrale bisogno dell’uomo di perdersi negli spazi infiniti della natura in una terra che ha saputo coniugare la valorizzazione delle proprie radici culturali alle nuove forme di arte contemporanea.

E proprio a Praiano, a Villa Letizia, ha la sua sede italiana la Fondazione LeWitt, dedicata all’artista che ha capovolto la definizione e le regole convenzionali della prassi artistica e della sua produzione materiale attraverso l’abolizione delle nozioni di unicità, di irripetibilità, di abilità individuale nell’esecuzione manuale e in favore di un primato assoluto dell’Idea. Il progetto “Praiart” intende promuovere la creatività contemporanea fondazione_Lewittattraverso un archivio dedicato all’opera e alla figura dell’artista Sol LeWitt e l’esposizione delle produzioni di artisti internazionali.

Cultura Mediterranea ed Arte Contemporanea sono l’incantevole connubio che rendono il sito Unesco Costa d’Amalfi un luogo capace di regalare al turista culturale emozioni uniche ed indimenticabili.

Maggiori info:

www.comune.praiano.sa.it –  www.sulsentierodeglidei.it

ArtLab 2009

lunedì, 3 agosto 2009

artlab2009

Nelle passate edizioni, ArtLab si è qualificata come luogo di incontro tra operatori culturali interessati ad un confronto senza reticenze sul ruolo che l’arte, la cultura e quindi le politiche culturali hanno nella società italiana odierna. L’edizione 2009 allarga il confronto al mondo economico, politico, sociale proponendo come di consueto una riflessione da diversi punti di vista.
Nella plenaria di venerdì 18 settembre è affidato ad Alessandro Baricco e ad altri artisti ed operatori il compito di individuare i nodi problematici e formulare alcune idee e proposte per un profondo rinnovamento delle politiche culturali, del management delle organizzazioni artistiche e culturali e per un rilancio dell’imprenditoria culturale. Alle riflessioni proposte sono invitati a reagire, in tre panel successivi, esponenti del mondo politico, finanziario, dell’imprenditoria privata e del terzo settore, all’insegna dell’ascolto e dell’individuazione di terreni e modalità comuni di successiva elaborazione.

I seminari del sabato sono dedicati all’esplorazione di casi di buone pratiche e di programmi innovativi nelle terrae incognitae della produzione e della gestione culturale, nell’ambito di 6 seminari paralleli che ospiteranno interviste collettive ad artisti ed operatori non esclusivamente attivi in ambito culturale.

Salerno, che si candida città per la Cultura non può mancare a questo appuntamento e rimarcare la necessità improrogabile di un confronto radicale tra portatori di interessi e di visioni nuove e articolate. La chiave per lo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro territorio risiede nell’esplorazione di buone prassi per il management culturale e soprattutto nell’acquisizione di nuove metodologie per l’interlocuzione ed integrazione tradizionali attori istituzionali delle politiche culturali, dalle Fondazioni di origine bancaria ai centri culturali indipendenti, da imprese a enti pubblici territoriali.
Fonderie Culturali parteciperà ad ArtLab 2009 per raccogliere idee, conoscenze e stimoli utili a contribuire alla crescita di Salerno Land for Culture.
Per chiunque volesse partecipare all’evento, maggiori info su:  ArtLab 2009

A’chiena. Tutti gli eventi

lunedì, 3 agosto 2009

campagna“A’Chiena”, oltre ad essere un evento unico ed affascinante e travolgente è anche una serie di eventi collaterali.

“La secchiata”, la guerra dell’acqua con i secchi, consente ai partecipanti di colpire con abbondante acqua i propri vicini e/o amici, senza esclusione di colpi. “Acquadrink”, aperitivo domenicale della Chiena. La “guerra” dei colori (3^ edizione):E’ una manifestazione ideata e creata dal Labortorio Zeza nell’ambito della tradizionale Chiena.
E’ un gioco in cui due squadre si affrontano a suon di gavettoni colorati, posizionandosi sui due lati del fiume Tenza. E’ una guerra “pacifica” in cui non si vince e non si perde e in cui ogni componente delle squadre è libero di cambiare fazione, di dichiararsi neutrale o di abbandonare il campo. Tutti i materiali usati sono biologici, anallergici e biodegradabili.
Per finire, Domenica 16 agosto, Chiena di Mezzanotte, unica in notturna. Meraviglioso l’ effetto: la luce dei lampioni si specchia sull’ acqua, tra musiche e danze sfrenate e bar aperti.

Per chi inoltre volesse unire al divertimento una visita culturale della città e delle bellezze culturali che il parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, segnaliamo il Duomo S. Maria della Pace, la Chiesa di S. Bartolomeo all’interno della quale si venera il Miracolosissimo Crocifisso Ligneo, “Vestito e Velato”, denominato “Santissimo Nome di Dio” del XIII sec. Suscitano ancora interesse la Chiesa di S. guerra_coloriAntonino nella quale è custodita la traumaturgica colonna del Santo Esorcista anche patrono della città, la Chiesa dell’Annunziata nella quale si conserva l’urna con i resti di S. Liberato Martire, il Santuario della Madonna d’Avigliano con annesso il Convento di S. Martino, il Convento Agostiniano che attualmente è la sede del municipio e il Castello Gerione.
Sono inoltre da vedere gli Scavi Archeologici di Tuori, Varano, Serradarce, Puglietta, Sagginara, Piantito che risalgono all’epoca Etrusca-Romano, ed infine gli Eremi di S’Elmo, San Giacomo e San Michele Arcangelo.

La manifestazione nelle varie giornate prevede attività varie:
Sabato 25 luglio
ore 15:00 (Secchiata)

Domenica 26 luglio
ore 15:00 (Passeggiata)

Sabato 01 agosto
ore 15:00 (Secchiata)

Domenica 02 agosto
ore 12:00 (Acquadrink)
ore 15:00 (Passeggiata)

Sabato 08 agosto
ore 15:00 (Secchiata)

Domenica 09 agosto
ore 12:00 (Acquadrink)
ore 15:00 La guerra dei colori (3^ edizione) a cura del Laboratorio Zeza

Domenica 16 agosto
ore 24:00 (Passeggiata)

Domenica 30 agosto
“Biologic Milk – Forme plastiche in movimento” con Chiena straordinaria e Concerto Moon Dark a cura di Giovanbattista Deangelis – Campagna P.za Guerriero ore 22:00

Info: prolococampagna@libero.it