Archivio di febbraio 2010

Mostra Ravaioli e Baccaro Art Gallery

giovedì, 25 febbraio 2010

invitoRavaioli_email

Baccaro Art Gallery la galleria nasce nel 2001 come “Momenti D’Arte”, centro espositivo delle opere in ferro realizzate dal maestro Franco Baccaro, proprietario della stessa. Già in principio l”intenzione era quella d’imprimere un’ taglio internazionale a questo “spazio culturale “, partecipando a varie mostre, non solo in città italiane ma anche Europee, tra cui Barcellona, Montecarlo, Berlino ed altre. L’idea era quella di un accogliente luogo d’incontro in cui le arti potessero confrontarsi, facilitate anche dagli spazi stessi della galleria, che non si concludono a quello espositivo e chiuso, ma trovano ampio respiro nel Giardino di Venere, uno spazio aperto in cui svolgere concerti, eventi culturali, convegni. Man mano questo progetto culturale si è evoluto, fino a concepire l’idea di una galleria d’arte, in cui lo spazio espositivo fosse destinato per lo più a quadri. Così ha sposato un innovativo progetto culturale che mira ad utilizzare gli ambienti espositivi della galleria come crocevia di passaggio per artisti italiani e internazionali, ispirati a diverse correnti artistiche: dall’impressionismo alle arti figurative, dal futurismo all’arte contemporanea. In particolare, Baccaro Art Gallery promuove le opere dei giovani artisti di talento. Si sono susseguite personali, temporanee, allietate spesso dalla visita di personalità come Emanuele Filiberto Di Savoia, Katia Ricciarelli ed altri.

Baccaro Art Gallery ospita due nuclei espositivi:

“La Galleria Momenti D’Arte” Presenta mostre di pittura e scultura personali, esposizioni collettive curando oltre alla vendita dei quadri e delle opere d’arte, ogni dettaglio degli allestimenti artistici.

“Il Giardino di Venere”Uno splendido spazio all’aperto dove si svolgono concerti, eventi e convegni culturali, politici e sociali. Il progetto culturale avviato da Baccaro Art Gallery ha portato nella galleria opere ed artisti di straordinario valore, accuratamente selezionati dalla direzione artistica che da sempre ricerca nuovi talenti ed opere di elevato valore artistico.

Fotografie di Pierpaolo Lista

martedì, 16 febbraio 2010

InvitoListaB rgbLeggermente Fuori Fuoco presenta gli ultimi lavori fotografici di PIERPAOLO LISTA.


Sabato 27 febbraio, alle ore 19,00, nello spazio di via Giovanni da Procida, 34 a Salerno, si inaugurerà FOTOGRAFIE di PIERPAOLO LISTA
a cura di Laurence Debecque – Michel.


Le opere, 17 fotografie di medio formato, saranno esposte fino al 3 aprile.

Un occhio di riguardo per Salerno

martedì, 16 febbraio 2010

vacanze SALERNO12/02/2010 – Mostra fotografica a Palazzo Genovese dal 19 al 28 febbraio 2010

Cinquanta scatti, cinquanta istantanee, cinquanta momenti con un unico, inimitabile soggetto: Salerno. Si terrà nel cuore del centro storico, Piazza Sedile del Campo, in uno dei palazzi che raccontano la storia della nostra città, Palazzo Genovese, da venerdì 19 a domenica 28 febbraio, la mostra fotografica “Un occhio di riguardo per Salerno”, fortemente voluta dall’Associazione culturale Iter Artis come punto di partenza della sua avventura.

Panorami, ritratti, scorci della città: cinquanta scatti mozzafiato attraverso i quali undici giovani fotografi proporranno una visione intima e personale di Salerno. “La bellezza delle cose esiste nella mente di chi le osserva”, diceva David Hume. Saranno, quindi, i loro occhi e i loro obiettivi a reinterpretare paesaggi, prospettive e momenti della città, restituendoli nella loro unicità allo sguardo dei visitatori.

La mostra, patrocinata dal Comune di Salerno, sarà inaugurata venerdì 19 febbraio 2010, alle ore 19, e resterà aperta fino a domenica 28 febbraio 2010. Prevista, in occasione della chiusura, la consegna di una targa di riconoscimento all’autore (o autrice) della foto più votata dai visitatori: il premio sarà consegnato dall’Assessore comunale al Turismo e ai Beni Culturali Vincenzo Maraio.

Partners

L’evento è organizzato in collaborazione con il giornale on-line www.salernoinprima.it <http://www.salernoinprima.it> e con il progetto Wynh. Nel corso della serata inaugurale, sarà possibile degustare vino ed altri prodotti tipici offerti dalla Azienda Agricola “Terra di Vento” di Pontecagnano Faiano.

Orari:
18-21 lunedì/giovedì
18-23 venerdì/domenica

Gli artisti:
Vivian Cammarota
Francesco Di Lisa
Filippo Fundarò
Luciano Gallo
Liliana Giannone
Florinda Martucciello
Francesa Paola Milione
Massimo Napoli
Giuseppe Perna
Alessandra Vignes
Ugo Villani

Special guest: Fabio Monetti

Associazione culturale Iter Artis
Iter Artis, Associazione culturale no profit fondata nel dicembre 2009, nasce dall’impegno e dalle idee di nove giovani salernitani. L’associazione si prefigge di promuovere eventi e manifestazioni a carattere culturale (esposizioni fotografiche, grafiche, pittoriche, scultoree, mostre di architettura, convegni letterari ed artistici, incontri scientifici e manifestazioni musicali), ponendosi come luogo di confronto volto ad incenticare lo sviluppo culturale.

Salerno nell’età repubblicana

mercoledì, 10 febbraio 2010

salerno

Venerdì 12 febbraio, alle ore 20,30, il professore Luigi Rossi, preside della Facoltà di Scienze Politiche e ordinario di Storia Contemporanea dell’Università degli Studi di Salerno, terrà al Circolo Canottieri Irno una conferenza su “Salerno nell’età repubblicana”.

E’ questo l’ultimo appuntamento de “I giorni della Storia a Salerno”, ciclo di conferenze organizzate dal Circolo Canottieri Irno che da febbraio a maggio 2009 hanno ripercorso la storia della città dal Principato Longobardo fino all’avvento del fascismo.

Sette i docenti che hanno preceduto il professor Rossi: Claudio Azzara, dell’ Università di Salerno, Giovanni Vitolo, dell’Università Federico II di Napoli, Aurelio Musi, dell’Università di Salerno, Giovanni Romeo, dell’Università Federico II di Napoli, Vittorio Criscuolo, dell’Università di Milano, Giovanni Aliberti, dell’ Università di Roma, Elio D’Auria, dell’Università della Tuscia di Viterbo.

Venerdì sarà la volta di Luigi Rossi, che illustrerà la storia della città in età repubblicana.

Il ciclo “I giorni della Storia a Salerno” è la prima iniziativa messa in campo dal Circolo Canottieri Irno per celebrare il suo centesimo anno di attività.

maggiori info su: Comune di Salerno

Funi Rotte. Presentazione del libro

mercoledì, 10 febbraio 2010

La fune, quando è sana, è forte, robusta, fatta apposta per legare, per tenere, per reggere. Ma quando si logora o si spezza, viene meno alla sua molteplice funzione. Si può riannodare, e spesso si riannoda ….eppure resta, sempre, una fune rotta!

Un libro in tre parti, ciascuna rispecchia la personalità del suo autore accomunati da valori e obiettivi in cui credono. Un libro che per il suo stile si avvicina ad un romanzo scientifico.

Attraverso la narrazione tragicomica degli eventi, gli autori descrivono i presupposti teorici alla abse della propria metodologia d’intervento e gli strumenti tecnici utilizzati, senza per questo svilirne i contenuti.

La vene umoristica che attraversa le tre parti di questo lavoro, più che uno stile letterario, è un atteggiamento maturato dagl autori in rapporto alla “dure” realtà incontrate nel loro impegno sociale.

FUNI ROTTE l’esperienza della comunità alloggio per minori “Namaskar”

Alessandra Rosa Rosa      Emma Grippo      Giovanni De Gregorio

Il libro sarà presentato alla libreria Einuadi di Nocera Inferiore

VENERDI’ 5 MARZO 2010 ORE 19.00

Ne discutono con gli autori:

Christoph Baker – saggista scrittore consulente del Comitato Italiano per UNICEF

Agostino Galdi – psichiatra

Ada Perazzi leggerà alcuni brani tratti dal libro

L’acquisto del libro contribuirà a sostenere la Comunità alloggio per minori “Namaskar”

Cena a lume di candela con menù a basso consumo

mercoledì, 10 febbraio 2010

Anche quest’anno la nostra condotta aderisce alla campagna M’illumino di meno, giornata nazionale del risparmio energetico, lanciata dalla trasmissione radiofonica di RAI Radio2 Caterpillar <http://www.radio.rai.it/radio2/caterueb2006/> – (dal lunedì al venerdì dalle 18,00 alle 19,30) in occasione dell’anniversario della stipula del protocollo di Kyoto.

Dopo il successo delle passate edizioni i conduttori, Massimo Cirri e Filippo Solibello, chiedono nuovamente agli ascoltatori di dimostrare come il risparmio sia una possibilità concreta e reale a cui attingere per superare i problemi energetici che assillano il nostro paese e gran parte delle nazioni del pianeta.

L’invito rivolto a tutti è quello di spegnere le luci e i dispositivi elettrici non indispensabili ma anche di accendere luci utilizzando energie alternative, venerdi 12 febbraio 2010 dalle ore 18, e di farsi promotori di iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema del risparmio o anche, direttamente, a risparmiare energia, elettrica ma non soltanto.

Slow Food  Cilento aderisce alla campagna e propone che le osterie e i ristoranti  adottino un “Menu a basso consumo”.
Le nostre proposte si basano su tre 3 punti fermi molto semplici:

– I prodotti alimentari devono essere quanto più possibili locali e di stagione. Utilizzare questo tipo di prodotti significa: ridurre al minimo le distanze tra il luogo di produzione e quello di acquisto (a volte il cibo fa migliaia di chilometri) incidendo notevolmente sul consumo di carburante e sulle collegate emissioni; eliminare il grande consumo di energia che serve per coltivare in serre riscaldate e l’altrettanto grande consumo energetico dovuto alla conservazione in celle frigorifere. I prodotti locali sono più buoni e nutrienti. Questi i semplici criteri da seguire quando andiamo a fare la spesa.

– I cibi conservati devono essere preferibilmente lavorati con tecniche naturali (ad esempio le acciughe sotto sale, i pomodori seccati al sole, le verdure sott’olio, i sottaceti…). Questi metodi permettono di conservare gli alimenti anche nelle case moderne dove non sono previsti grandi spazi per la dispensa o la cantina. Utilizzare le conserve e fare la spesa più spesso consente di non utilizzare il congelatore.

– Il risparmio energetico si ha, anche, quando i cibi non richiedono l’utilizzo di energia per essere preparati.

Chiediamo anche a te di aderire all’evento spegnendo la sera di venerdi 12 le luci e i dispositivi elettrici non indispensabili a casa e sul luogo di lavoro, e partecipando alla cena a basso consumo energetico che si terrà presso:

Ristorante Che Fresco dell’ hotel Calypso

via Mantegna, 63, Paestum

Prenotazioni: 0828 811031 – 329 6330371

calypso@paestum.it