Archivi per la categoria ‘Comunicazione creativa’

L’Architetto e la Regina all’Archeologico di Salerno per la Notte dei Musei

venerdì, 19 maggio 2017

Sabato 20 maggio emozionanti visite guidate e apertura serale al costo di 1 euro

Notte dei Musei

Notte dei Musei

Sabato 20 maggio p.v. torna la tredicesima edizione della Notte Europea dei Musei. Festa anche a Salerno, dove al Museo Archeologico Provinciale l’Associazione Fonderie Culturali proporrà un modo nuovo ed insolito per conoscere il patrimonio culturale del territorio.
Grazie ad un’apertura serale straordinaria fino alle ore 23.00, ed al costo simbolico di 1 euro, cittadini e turisti potranno partecipare a due speciali visite guidate di grande impatto emozionale.
A partire dalle ore 20.00, in collaborazione con la Fondazione Ezio de Felice, sarà possibile  immergersi nella storia del complesso di San Benedetto e visitare, oltre al Museo anche l’adiacente Chiesa. A seguire, alle ore 21.15, prenderà il via la seconda visita guidata dedicata alla vera storia della Regina Margherita di Durazzo. Il cortile del Museo, per l’occasione, si trasformerà in un’antica corte con musica, balli e aperitivi.
Prenotazione obbligatoria (posti limitati):
Tel. 089 231135 | SMS/WhatsApp 327 7559783 | mail: info@fonderieculturali.org

Kid Pass Days torna a Salerno!

giovedì, 11 maggio 2017

Il 13 e 14 maggio 2017 maratona di eventi dedicati ai bambini a cura di Fonderie Culturali
Kid-Pass-Days
Sabato 13 e domenica 14 maggio torna a Salerno Kid Pass Days, la maratona di eventi family dedicata ai genitori e ai bambini 0-12 anni. L’Associazione Fonderie Culturali, referente per i Kid Pass Days a Salerno, propone per l’occasione numerose iniziative gratuite mirate a rafforzare il legame con il territorio, e ad avvicinare i piccoli alla cultura, all’arte, alle scienze, alla lettura, alla musica, alla storia, al teatro, al cinema, allo sport, all’ecologia e all’interculturalità.
Le attività ed i laboratori a cura dell’Associazione Fonderie Culturali, sono realizzati in collaborazione con l’Associazione Artestudio e con il patrocinio del Comune di Salerno.

Programma eventi:
Evento: La pittura en plein air con tavolozza e pennelli
Quando: sabato 13 maggio | dalle ore 17.00 alle 19.00
Dove: Museo Diocesano “San Matteo” Salerno

Evento: I giochi dell’antichità e il “Museo in Danza” con lo spettacolo performativo curato da associazione Artestudio
Quando: domenica 14 maggio | dalle ore 10.30 alle 13.00
Dove: Museo Archeologico Provinciale di Salerno

Evento: “Ricci oro e ghirigori”, laboratorio didattico con l’argilla
Quando: domenica 14 maggio | dalle ore 18.00 alle 19.00
Dove: Chiesa di San Giorgio

Partecipazione gratuita Prenotazione obbligatoria: Tel. 089 231135 | SMS/WhatsApp 327 7559783
info@fonderieculturali.org

Notte al Museo Archeologico di Salerno: un successo oltre le aspettative

domenica, 1 settembre 2013

notte-al-museo

Oltre 500 visitatori, la cultura appassiona grandi e bambini 
È stato un successo superiore ad ogni previsione la Notte al Museo Archeologico Provinciale di Salerno. “La risposta della città, dei giovani e dei turisti è stata eccezionale, c’è fame di eventi come questi – ha dichiarato Giuseppe Ariano, il Presidente dell’Associazione Fonderie Culturali promotore dell’iniziativa – aggiungendo che il prossimo evento è già in programma per il 28 settembre prossimo in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2013”. Un risultato più che positivo che dà anche un ulteriore slancio al progetto pilota di promozione culturale del Museo, che l’Associazione sta promuovendo da alcuni mesi in collaborazione con la Provincia di Salerno.
Il momento clou della serata è stato l’affascinante prima proiezione di Gehry’s Vertigo uno dei 5 film di “Living Architectures”: l’innovativa maratona cinematografica a cura di Amor Vacui/ Pretesti di Architettura. Il film, che ribalta l’immagine idealizzata di una delle icone della contemporaneità: il Guggenheim Museum di Bilbao firmato da Frank Gehry, ha creato un alto tasso di suspense tra i visitatori che con gli occhi incollati alla facciata del museo, dove scorrevano le immagini del film, si sono immedesimati nel ruolo degli scalatori addetti alla pulizia delle vetrate sospesi a 30 metri nel vuoto. Un’esperienza inedita che ha consentito di avvicinarsi alla grande architettura, senza idealizzazioni ma con la consapevolezza che l’arte ci circonda ogni giorno ed appartiene alla vita quotidiana.
La serata era iniziata nel tardo pomeriggio con la sezione didattica dedicata ai bambini. Nelle stanze del Museo sito in Via San Benedetto, nel centro storico di Salerno, i piccoli visitatori sono arrivati numerosi ed eccitati di partecipare al simpatico tour organizzato per loro. Mano nella mano hanno prima osservato ed ascoltato la spiegazione sui principali reperti, e poi si sono divertiti a riprodurli colorando i vari disegni preparati per l’occasione. In una sala gremita si è svolta con successo anche la visita guidata sull’architettura del Museo Archeologico Provinciale di Salerno, a cura dell’architetto Ruggiero Bignardi autore del recente restauro dello stesso Museo che ha riaperto lo scorso febbraio dopo 3 anni di lavori.
Molto apprezzate anche le visite guidate alle collezioni, che hanno consentito di scoprire meglio la storia culturale di Salerno. A grande richiesta le visite sono continuate anche oltre l’orario previsto, dando la possibilità di partecipare anche a chi non era riuscito a prenotarsi in tempo nei giorni scorsi.
Un museo per tutti, quindi, capace di coinvolgere il pubblico con linguaggi artistici nuovi e mai banali, dove l’arte racconta la storia di una città e contribuisce alla sua promozione turistica. Le iniziative dell’Associazione Fonderie Culturali continueranno ad animare il Museo Archeologico Provinciale di Salerno anche nei prossimi mesi. Tra gli eventi in programma: Aperitivi al Museo, Apertura straordinaria in occasione delle giornate europee del patrimonio, Didattica museale, Compleanno al museo per bambini e non solo, Visite guidate e persino un Corso di inglese per migliorare accoglienza dei turisti.

L’iniziativa Notte al Museo Archeologico Provinciale di Salerno è stata realizzata e promossa dall’Associazione Fonderie Culturali, in collaborazione con la Provincia di Salerno, Amor Vacui/ Pretesti di Architettura ed ha goduto del patrocino morale del Comune di Salerno e dell’Ordine Architetti PPC della Provincia di Salerno. Partner dell’evento: Ferrarelle S.p.A. e NTV S.p.A. 

Maggiori info www.museoarcheologicosalerno.it

Una grande luna piena ha illuminato la Serata al Museo Archeologico Provinciale di Salerno

lunedì, 29 luglio 2013

nuovo-logo

Oltre 200 partecipanti per il primo evento serale organizzato da Fonderie Culturali

Accolti dal dolce suono dell’arpa ed incuriositi da un’insolita luna che faceva capolino sul tetto, gli oltre 200 ospiti che giovedì sera 25 luglio hanno varcato la soglia del Museo Archeologico Provinciale di Salerno, hanno riscoperto il bello dell’arte in tutte le sue forme. L’evento – Serata al Museo – organizzato e promosso dall’Associazione Fonderie Culturali con il patrocinio della Provincia di Salerno, ha infatti trasformato il polo museale in un grande salotto regalando ai cittadini una speciale esperienza artistica.
Dapprima le visite guidate hanno illustrato la bellezza dei principali reperti archeologici ed offerto un breve excursus sulla storia del Museo, poi l’attore Antonello Aprea  ha fatto tornare tutti un po’ bambini con un divertente sketch teatrale dedicato all’immenso valore della memoria. E tra un aperitivo ed un gustoso gelato, il pubblico ha anche potuto scoprire in anteprima il nuovo logo della struttura, realizzato dall’agenzia Lettera 7, che ispirandosi ad alcuni simboli del Museo ha omaggiato l’opera prima: la testa bronzea di Apollo.
Grande emozione ha suscitato anche il concerto di musica classica che ha salutato gli ospiti, che col naso all’insù si avviavano all’uscita continuando ad ammirare quell’insolita luna – opera dell’artista Giancarlo Neri – che per tutta la serata dall’alto del Museo ha dato una spruzzata di contemporaneità all’evento.
Unanime il plauso delle autorità intervenute per questo primo evento del progetto pilota di Fonderie Culturali, che per tutta l’estate promuoverà il Museo Archeologico Provinciale di Salerno attraverso numerose iniziative dedicate al cinema, alla musica, al teatro ed alla didattica. Il Direttore Generale della Provincia Francesco Fasolino e Barbara Cussino Dirigente del Settore Musei e Biblioteche hanno poi rivolto un particolare invito ai tanti giovani presenti di essere custodi e promotori del grande patrimonio artistico della città di Salerno.

Museo Archeologico Provinciale di Salerno
Maggiori info – tel. 089231135 – www.museoarcheologicosalerno.it

Chiamata alle arti

martedì, 10 agosto 2010

chiamata alle arti

Fonderie Culturali supporta l’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Baronissi (SA) nella promozione della ricerca di giovani talenti artistici residenti nel comune.

Se hai tra i 18 e i 35 anni, risiedi a Baronissi o vi hai risieduto per almeno 5 anni e l’arte fa parte della tua vita puoi partecipare compilando la domanda di iscrizione sul sito www.comune.baronissi.sa.it e inviare la tua scheda allegando il CV.

Le categorie alle quali i giovani potranno iscriversi sono:
• Arti performative
• Arti grafiche
• Arte da strada
• Manipolazione e artigianato
• Scrittura
L’iscrizione all’archivio è gratuita ed ha valenza annuale.
Per essere inseriti nell’Archivio i giovani dovranno presentare all’Ufficio Informagiovani del Comune di Baronissi il proprio curriculum vitae e la domanda di iscrizione reperibile o inoltrarla mezzo e – mail.
Per ulteriori richieste: info@fonderieculturali.org

Scarica la domanda
Linee guida
Avviso


L’emozionate volo delle Lanterne a Salerno

martedì, 8 dicembre 2009

lanterne 1

12 Dicembre 2009 ore 20.00 – Parco del Mercatello – Salerno

Il magico volo di centinaia di piccole mongolfiere in grado di trasformare il cielo della notte Salernitana in uno scenario unico ed emozionante. L’evento a cura di Agostino RiitanoCodirettore Artistico di Linea d’Ombra – Festival Culture Giovani, è uno spettacolo in cui il pubblico partecipa attivamente, ad esso è affidato il lancio di centinaia di Lanterne in cielo.

Uno spettacolo elegantissimo in grado di stupire ed emozionare il pubblico di tutte le età.

Il “Lancio delle Lanterne” è una ritualità collettiva che nasce in Oriente, precisamente nel Chiang Mai, Tailandia del Nord. In Tailandia “Le Lanterne” sono conosciute come le “Khoom Loy” ed i tailandesi ritengono  che questi siano i simboli dei propri problemi e le preoccupazioni che vanno a galleggiare lontano. L’illuminazione della fiamma simboleggia la saggezza; la luce della lanterna li guiderà sul giusto sentiero.

La rosa di significati che accompagna quest’evento è una calzante metafora che ben sposa i sentimenti natalizi di una città come Salerno, che è riuscita con la saggezza dei suoi cittadini ad allontanare seri problemi e preoccupazioni, come ad esempio l’incubo della spazzatura, oggi solo un brutto ricordo. L’evento delle Lanterne, anche per questa ragione, ha una forte natura ecologica. Le Lanterne sono realizzate con materiale 100% biodegradabile. Quando le Lanterne si accendono, il calore generato dalla cella combustibile le fa sollevare nel cielo come palloni aerostatici, poi esauritosi il combustibile, le Lanterne scenderanno galleggiando gentilmente sulla terra.

Nel pomeriggio di sabato 12 presso il “Parco del Mercatello” sarà installata una postazione con uno staff di tecnici che avranno il compito di istruire e coordinare il pubblico realizzando diversi lanci prova, per poi realizzare lo spettacolo del lancio collettivo previsto per le ore 20.00.

Salerno Podcast: la storia prende vita

giovedì, 3 dicembre 2009

duomo_di_salernoCon il progetto “Podcast Salerno” la Camera di Commercio in collaborazione con l’Istituto Statale d’Arte
“Filiberto Menna” e l’Associazione culturale Erchemperto, intende offrire al turista uno strumento di valorizzazione territoriale agile e innovativo, nonchè di facile fruizione.
Il progetto si propone di far dialogare il mondo del turismo e delle nuove tecnologie e di mettere la tecnologia al servizio del turista per una più completa presentazione e più facile fruizione delle destinazioni e delle loro attrattive: lo strumento tecnologico al servizio del turismo come elemento di destination marketing.

La creazione di un sistema audio guidato che copra l’intero ambito provinciale è una proposta nuova di fruizione del patrimonio storico-artistico. L’attenzione si è concentrata, poi, sulla necessità di trovare un filo conduttore originale per far fruire, in modo innovativo, le evidenze storiche.

La guida, che incarna il genius loci del monumento, cambia per ciascun itinerario ed è l’elemento emozionale del percorso. Si è scelto, pertanto come guida Matteo Silvatico per il Giardino della Minerva; Sighelgaita per il Duomo; La dea Hera per Poseidonia-Paestum; Giasone, Ercole, Hera e il Tuffatore per il Museo Archeologico di Paestum ed un monaco certosino per la Certosa di Padula
Gli utenti potranno beneficiare della possibilità di selezionare liberamente il percorso desiderato, muovendosi autonomamente senza limiti spazio-temporali. L’idea è quella di creare uno strumento che consenta al turista di cogliere le suggestioni e i volti molteplici che il territorio offre.

scarica i podcast da: http://www.podcastsalerno.com/

Fonderie Culturali alla settimana internazionale della grafica

domenica, 13 settembre 2009

blurConferenze, tavole rotonde, conversazioni, passeggiate e molto altro ancora saranno l’anima pulsante dell’evento Design Per inserito all’interno della Settimana Internazionale della Grafica che si terrà a Napoli dal 6 al 11 Ottobre 2009. Partendo dai quattro temi portanti più di 50 ospiti si confronteranno per mantenere viva e reattiva la riflessione critica e il confronto sulla pratica del progetto. Sette mostre: From the eye to the heart, Campania Blur Design, Munari, Un Libro al mese, Italic 2.0, Multiverso, Tipico/Atipico, Good 50×70. Passeggiate tipografiche, Open Studios, Proiezioni.

I progetti trasversali della produzione sarà il tema di Campania Blur Design. Agenzie, studi imprese, autori, scuole. La mostra a cura di Pino Grimaldi con la collaborazione di Matilde Lepore, indaga come i confini fra le diverse componenti del design risultano sempre meno netti. Il design è ormai una disciplina trasversale, anzi, è un insieme intricato di competenze che non può più chiamarsi design, se non mediante l’affiancamento di un’aggettivazione che ne perimetra in qualche modo l’ambito e ne definisce il territorio circoscrivendolo, almeno per denominarlo. Tutto diventa indistinto e si fonde nell’ingegneria tecnologica dell’interazione cognitiva della fruizione. Ogni declinazione del design è blur.

Alla mostra Campania Blur Design, Dario Volpe consulente grafico per Fonderie Culturali, presenterà una serie di pannelli illustrativi sulla comunicazione e design che hanno contraddistinto le iniziative di questo primo anno di attività di Fonderie Culturali. Inseriti all’interno della mostra, i suoi lavori condurranno lo spettatore in un percorso euristico di rara creatività e di straordinaria ricchezza in grado di innescare riflessioni e riconsiderazioni sul ruolo del progetto di comunicazione, sempre più presente e legittimato all’interno delle strategie comunicative di Fonderie Culturali al fine di rendere il messaggio comunicativo attrattivo e diretto.

Campania Blur Design – Accademia di belle arti (Napoli) – inaugurazione 6 ottobre 2009 ore 16,00

Maggiori info: Design Per