Archivi per la categoria ‘Convegni e Tavole Rotonde’

Il Pianeta X

mercoledì, 15 settembre 2010

il pianetax def

“Pianeta X” è un termine generico usato per descrivere un grande e ancora sconosciuto oggetto nel nostro sistema solare. Conosciuto dagli antichi Sumeri con il nome di “Nibiru”, è di parecchie volte superiore alla misura della Terra e ha un lungo periodo orbitale di circa 3600 anni.

Potrebbe essere una cometa,un pianeta errante, o come supposto in diverse pubblicazioni,una nana bruna in fase morente che accompagna il Sole. Negli anni a venire, la sua orbita ellittica la porterà nel cuore del nostro sistema, dove andrà a interagire con il Sole. Una volta che ciò avverrà per la Terra potrebbero esserci tempi di grandi dolori con diversi sconvolgimenti ambientali.

Ma quali prove ci sono a supporto di queste teorie?

Il prossimo venerdì 17, presso la Bibliomediateca Comunale di Baronissi (Sa), il saggista Luca Scantamburlo fornirà prove scientifiche e rivelazioni dal mondo degli insider su cosa stia accadendo ai confini del nostro sistema solare e cosa dobbiamo aspettarci che accada nei prossimi anni.

All’incontro sarà presente anche Vincenzo Gallo, segretario del Centro  Astronomico di Salerno “Neil Armstrong” che invece cercherà di sfatare tutti gli allarmismi, raccontandoci di come oltre il nostro sistema solare ci siano non uno, ma cento “Pianeta X” in avvicinamento verso di noi ma che non rappresentano per la Terra alcuna minaccia.

Venerdì 17 Settembre, ore 20:30 – Bibliomediateca comunale di Baronissi (SA)

Culture locali, economie globali: quali prospettive

mercoledì, 14 aprile 2010

testata sito UNIVEUR

XII settimana della cultura a Ravello

Sabato 17 aprile una giornata di studio a Ravello su
“CULTURE LOCALI, ECONOMIE GLOBALI: QUALI PROSPETTIVE”

L’iniziativa prende lo spunto dalla studio che il Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali sta svolgendo sull’archivio “Caruso” – di recente affidato dagli eredi di Pantaleone Caruso al Centro – un’importante documentazione relativa a questa famiglia ravellese impegnata nell’attività ricettiva alla fine del XIX secolo e nella produzione e commercializzazione del vino locale.

A partire dalle prime risultanze dello studio si vuole aprire un più ampio dibattito sull’identità culturale come premessa dello sviluppo e sul restauro del territorio come supporto allo sviluppo locale sostenibile.

La Giornata di studio si svilupperà in due sessioni. Quella mattutina vedrà, tra l’altro, la partecipazione degli alunni dell’Istituto Comprensivo di Ravello, a cui è stata affidata l’elaborazione di una ricerca sull’economia ravellese degli inizi del XX secolo.

In quella pomeridiana verranno discusse le problematiche di un territorio, il cui pregio e la forte attrattività turistica derivano dal sapiente sfruttamento agricolo operato nel passato, ma che, allo stesso tempo, a causa dell’abbandono delle attività agricole a favore di quelle legate al turismo, paradossalmente oggi vede minacciato, a causa del degrado, quel paesaggio tanto decantato in tutto il mondo.

Per l’occasione sarà inaugurata la mostra fotografica “Ravello tra natura e cultura”, a cura dell’Associazione Ravello Nostra.

Scarica il programma completo dell’iniziativa