Articoli marcati con tag ‘giovani’

Solotti Urbani… una ConVersAzione di successo

martedì, 31 agosto 2010

Nel Salotto di Fonderie… una ConVersAzione di successo

Il format si conferma vincente. La cultura in piazza continua ad entusiasmare il pubblico.
Il primo appuntamento di Salotti Urbani 2010, dedicato alla “ConVersAzione in chiave moderna”,
ha coinvolto numerosi cittadini della provincia di Salerno. In piazza Notari a Baronissi (SA) si sono
accomodati giovani e meno giovani, che sapientemente guidati dall’esperta in materia, la docente
Clementina Gily, hanno conversato vincendo la paura che spesso limita l’espressione dei propri
pensieri. Partendo dall’analisi delle attuali forme di conversazione, come i talk show, i blog, le
chat, ci si è infatti confrontati sulle chiavi di lettura che danno senso al proprio argomentare.
A rendere la serata ancora più calorosa, le note di violoncello del giovane musicista Antonio Amato
e l’opera di arredo artistica della brava Irene Russo.

Salotti Urbani: la cultura in piazza ritorna, con nuovi ed interessanti temi, il 12 settembre a
Baronissi ed il 25 settembre a Salerno

foto_salotti

Castellarte. Artisti in strada a Mercogliano

lunedì, 26 luglio 2010

poster 2010 A.fhEnergeticamente è il titolo della diciassettesima edizione di Castellarte,la rassegna di musica etinica ,artisti di strada e arte contemporanea che si terrà il 30- 31 luglio e 1 agosto al borgo di Capocastello di Mercogliano(AV).

Il tema di quest’anno è incentrato sull’ energia alternativa e sul riuso di oggetti e materiali di scarto.
All’ interno della manifestazione sarà presentata al pubblico la mostra “Invasioni di scarti” ,a cura di Irene Russo per l’associazione Giovani Artisti Irpini “Avvenire”, che vedrà protagonisti 5 giovani artisti che presenteranno istallazioni e opere all’ insegna del recupero e del riutilizzo di materiali vari,come carta , plastica , ferro ed elettrodomestici.

Gli artisti sono Irene Russo , Angelo Montefusco ,Eleonora Picariello ,Claudio Valentino e Antonello Carbone.

maggiori info: http://www.castellarte.it/2010/

La poesia resistente! Napolipoesia 2010

mercoledì, 14 luglio 2010

Senza titolo1La poesia è certamente una forma di resistenza culturale, morale, spirituale, politica. Questa nuova edizione di Napolipoesia è dedicata ad una ricerca poetica che, confrontandosi con il reale, prova con la parola a squarciare il buio del mondo contemporaneo e a contrastare il dolore dell’esistenza con un’arma apparentemente fragile eppure potente. La poesia ha forza per penetrare nel cuore e nella mente, costruisce le forme di resistenza dell’anima, parlando della vita, della gente, dell’amore. Essa prova ad organizzare luoghi di incontro e di scambio, a costruire possibilità di dialogo e di comprensione reciproca, offre testimonianze e partecipazioni; ricerca nel passato, nelle tradizioni, nelle memorie, eppure è in continua evoluzione, proiettata nel futuro, come unica possibilità di salvezza spirituale del genere umano.

Questa edizione degli Incontri internazionali di poesia si svolge nel cuore della città, in un’area tra le più suggestive e ricche di storia e di cultura.

Casa della poesia si è conquistata un ruolo riconosciuto e riconoscibile a livello internazionale. E proprio dalla sua storia si sviluppa l’evento LA POESIA RESISTENTE!, che nell’ambito del progetto “viaggio di ritorno” promosso dal Forum Universale delle Culture, avrà a disposizione per alcuni giorni (15, 16 e 17 luglio) l’ex Asilo Filangieri (Vico Maffei, 4, San Gregorio Armeno).

Il 19 luglio infine, ci sarà un prolungamento degli Incontri presso la Fondazione Premio Napoli (Palazzo Reale, Piazza Plebiscito).

Cuore del progetto, secondo lo schema collaudato di Napolipoesia, due giornate dense, con ospiti straordinari provenienti da vari angoli del mondo (ma con una particolare attenzione all’area mediterranea). Undici poeti, di undici paesi diversi animeranno le dolci serate napoletane: Etel Adnan (Libano), Metin Cengiz (Turchia) Francis Combes (Francia), Casimiro De Brito (Portogallo), Alexandra Dominguez (Cile), Barbara Korun (Slovenia), Maram al-Masri (Siria), Juan Carlos Mestre (Spagna), Sotirios Pastakas (Grecia) e a rappresentare la poesia italiana e napoletana, Gabriele Frasca.

Una magnifica occasione per i napoletani e tutti i campani per riappropriarsi di alcuni dei luoghi più caratteristici del centro antico della città, carichi di storia quanto di vita. Un’occasione irripetibile, per chi viene da più lontano, di visitare una città incantevole, di immergersi nelle sue bellezze e nella sua cultura e di trascorrere tre serate ascoltando i versi di questi viandanti della parola.

Nel corso della manifestazione Casa della poesia presenterà, con proiezioni e momenti di ascolto, materiali dai propri archivi, tra i più ampi del circuito internazionale. Le serate di poesia saranno riprese e trasmesse via web.

Informazioni: 089/951621 – 089/953869 – 347/6275911 – 3288450483
direzione@casadellapoesia.org
www.casadellapoesia.org

La poesia resistente! Napolipoesia 2010

Programma

Giovedì 15 luglio
Ore 21,00
Ex Asilo Filangieri
Vico Maffei, 4, San Gregorio Armeno
Napoli

LYRIPOL
Viaggio nell’opera di Jack Hirschman
Reading, jazz, racconto
Jack Hirschman, Sergio Iagulli
al pianoforte: Gaspare Di Lieto

Venerdì 16 luglio
Sabato 17 luglio
Ore 21,00
Ex Asilo Filangieri
Vico Maffei, 4, San Gregorio Armeno
Napoli

Reading

Etel Adnan (Libano)
Metin Cengiz (Turchia)
Francis Combes (Francia)
Casimiro De Brito (Portogallo)
Alexandra Dominguez (Cile)
Gabriele Frasca (Italia)
Jack Hirschman (Stati Uniti)
Barbara Korun (Slovenia)
Maram al-Masri (Siria)
Juan Carlos Mestre (Spagna)
Sotirios Pastakas (Grecia)

Interazioni musicali live

Gaspare Di Lieto, Ferdinando Gandolfi, Martina Mollo, Massimo Mollo, …

Traduzioni:
Raffaella Marzano, Marianna Salvioli, Giancarlo Cavallo, Jolka Milic, Manuele Masini, Sinan Gudzevic.

Arriva 100% Salento a Salerno

mercoledì, 19 maggio 2010

100_salentoSabato 22 maggio per l’intera giornata sul lungomare Trieste all’altezza della Camera di Commercio i nostri amici dell’associazione Greci d’Occidente arrivano con il camper di 100% Salento, grazie alla collaborazione dell’assessorato al Tursimo, Beni Culturali e Portualità Turistica del comune di Salerno.


L’associazione culturale Greci d’Occidente s.f.l. è un gruppo di lavoro composto da giovani laureati pugliesi, animati dalla volontà di far conoscere e apprezzare “a domicilio” il proprio territorio, sfruttando il bagaglio di esperienze e conoscenze acquisito nel settore dell’organizzazione, della promozione e della diffusione culturale e turistica.


Tramite il progetto “100% Salento”, finanziato dalla Regione Puglia, bando di concorso “PRINCIPI ATTIVIGiovani idee per una Puglia migliore”, l’associazione Greci d’Occidente mira a far conoscere il tacco d’Italia ad un sempre più vasto ed eterogeneo pubblico, coniugando la storia, le tradizioni, la cultura con il divertimento e lo sport.


La scoperta dei territori salentini avviene attraverso una promozione a domicilio, itinerante sul territorio italiano, anche in concomitanza con le trasferte dell’U.S. Lecce e con grandi eventi di taratura nazionale nelle principali piazze italiane.
Ci vediamo sabato al 100% Salento!

Bando Nidi: Admire al primo posto

mercoledì, 14 aprile 2010

admire_logoADMIRE – Sistema di Turismo Culturale Personalizzato – realizzato per  l’area territoriale della Basilicata comprendente le città di Acerenza, Lagopesole, Pietrapertosa, Castelmezzano, Campomaggiore e Brindisi di Montagna, si posiziona al primo posto all’interno del Bando denominato N.I.D.I. (Nuove Idee D’impresa Innovative), ideato dalla Camera di Commercio di Potenza nell’ambito dell’Accordo Innovazione che coinvolge Università, Provincia di Potenza e diverse Associazioni di categoria allo scopo di sostenere ricerca e innovazione tecnologica.

I gruppi di giovani che hanno presentato proposte ad elevato contenuto di conoscenza, esaminate dal Comitato Tecnico Scientifico – composto dai partner dell’Accordo Innovazione – che ha selezionato le 10 più meritevoli di attenzione. Ora i proponenti affronteranno un percorso formativo allo scopo di produrre un vero e proprio piano di impresa, sulla base del quale saranno premiati 5 gruppi ai quali la Camera di Commercio finanzierà l’acquisizione di servizi e consulenze per perfezionare il progetto, attraverso la concessione di voucher di 10.000 euro ciascuno, con possibilità di un ulteriore incremento di 2.000 euro per coloro che avvieranno concretamente l’azienda.logo

All’interno del progetto di formazione “Cultura e Patrimonio nella multimedialità”, finanziato con D.D. 126 del 12/03/2009 da parte della Regione Basilicata, ADMIRE, ideato e svillupato dal team ICT di Fonderie Culturali, ha rappresentato il project work che i corsisti hanno contribuito alla realizzazione attraverso un’analisi dettagliata dei patrimoni materiali ed immateriali che interessano l’aera territoriale individuata.

Attraverso il Bando NIDI, il gruppo di lavoro potrà sviluppare un business plan per la realizzazione di una strat-up per la gestione della parte commerciale ed informativa di ADMIRE per la regione Basilicata.

La gestione della contabilità delle associazioni no profit

mercoledì, 7 aprile 2010

workshop_gibelliL’Associazione Fonderie Culturali promuove, nell’ambito del percorso Progettare per la Cultura, il workshop “La gestione della contabilità di un’associazione”.

Sabato 8 Maggio 2010, ore 14.00

Mediateca Comunale “Peppino Impastato” – Sala Astrolabio –  Via Convento, Baronissi (SA)

Relatore: Sergio Gibelli, commercialista esperto del settore no profit

Destinatari: responsabili associazioni no profit, commercialisti, contabili, consulenti

Quota di iscrizione € 25,00 (da versare online con carta di credito o prepagate o contestualmente al workshop)

Per i soci di Fonderie Culturali la quota è pari a € 5,00 (da versare contestualmente al workshop)

Per info: Antonietta Landi, tel. 347 2337224

scarica il documento informativo

INSERISCI IN QUESTA PAGINA LE DOMANDA DA RIVOLGERE ALL’ESPERTO


Un occhio di riguardo per Salerno

martedì, 16 febbraio 2010

vacanze SALERNO12/02/2010 – Mostra fotografica a Palazzo Genovese dal 19 al 28 febbraio 2010

Cinquanta scatti, cinquanta istantanee, cinquanta momenti con un unico, inimitabile soggetto: Salerno. Si terrà nel cuore del centro storico, Piazza Sedile del Campo, in uno dei palazzi che raccontano la storia della nostra città, Palazzo Genovese, da venerdì 19 a domenica 28 febbraio, la mostra fotografica “Un occhio di riguardo per Salerno”, fortemente voluta dall’Associazione culturale Iter Artis come punto di partenza della sua avventura.

Panorami, ritratti, scorci della città: cinquanta scatti mozzafiato attraverso i quali undici giovani fotografi proporranno una visione intima e personale di Salerno. “La bellezza delle cose esiste nella mente di chi le osserva”, diceva David Hume. Saranno, quindi, i loro occhi e i loro obiettivi a reinterpretare paesaggi, prospettive e momenti della città, restituendoli nella loro unicità allo sguardo dei visitatori.

La mostra, patrocinata dal Comune di Salerno, sarà inaugurata venerdì 19 febbraio 2010, alle ore 19, e resterà aperta fino a domenica 28 febbraio 2010. Prevista, in occasione della chiusura, la consegna di una targa di riconoscimento all’autore (o autrice) della foto più votata dai visitatori: il premio sarà consegnato dall’Assessore comunale al Turismo e ai Beni Culturali Vincenzo Maraio.

Partners

L’evento è organizzato in collaborazione con il giornale on-line www.salernoinprima.it <http://www.salernoinprima.it> e con il progetto Wynh. Nel corso della serata inaugurale, sarà possibile degustare vino ed altri prodotti tipici offerti dalla Azienda Agricola “Terra di Vento” di Pontecagnano Faiano.

Orari:
18-21 lunedì/giovedì
18-23 venerdì/domenica

Gli artisti:
Vivian Cammarota
Francesco Di Lisa
Filippo Fundarò
Luciano Gallo
Liliana Giannone
Florinda Martucciello
Francesa Paola Milione
Massimo Napoli
Giuseppe Perna
Alessandra Vignes
Ugo Villani

Special guest: Fabio Monetti

Associazione culturale Iter Artis
Iter Artis, Associazione culturale no profit fondata nel dicembre 2009, nasce dall’impegno e dalle idee di nove giovani salernitani. L’associazione si prefigge di promuovere eventi e manifestazioni a carattere culturale (esposizioni fotografiche, grafiche, pittoriche, scultoree, mostre di architettura, convegni letterari ed artistici, incontri scientifici e manifestazioni musicali), ponendosi come luogo di confronto volto ad incenticare lo sviluppo culturale.

Funi Rotte. Presentazione del libro

mercoledì, 10 febbraio 2010

La fune, quando è sana, è forte, robusta, fatta apposta per legare, per tenere, per reggere. Ma quando si logora o si spezza, viene meno alla sua molteplice funzione. Si può riannodare, e spesso si riannoda ….eppure resta, sempre, una fune rotta!

Un libro in tre parti, ciascuna rispecchia la personalità del suo autore accomunati da valori e obiettivi in cui credono. Un libro che per il suo stile si avvicina ad un romanzo scientifico.

Attraverso la narrazione tragicomica degli eventi, gli autori descrivono i presupposti teorici alla abse della propria metodologia d’intervento e gli strumenti tecnici utilizzati, senza per questo svilirne i contenuti.

La vene umoristica che attraversa le tre parti di questo lavoro, più che uno stile letterario, è un atteggiamento maturato dagl autori in rapporto alla “dure” realtà incontrate nel loro impegno sociale.

FUNI ROTTE l’esperienza della comunità alloggio per minori “Namaskar”

Alessandra Rosa Rosa      Emma Grippo      Giovanni De Gregorio

Il libro sarà presentato alla libreria Einuadi di Nocera Inferiore

VENERDI’ 5 MARZO 2010 ORE 19.00

Ne discutono con gli autori:

Christoph Baker – saggista scrittore consulente del Comitato Italiano per UNICEF

Agostino Galdi – psichiatra

Ada Perazzi leggerà alcuni brani tratti dal libro

L’acquisto del libro contribuirà a sostenere la Comunità alloggio per minori “Namaskar”

Racconti da Resina

domenica, 17 gennaio 2010

17146_278828525165_40378860165_4945722_1625602_n

Una mostra fotografica sul mercato delle pezze di Pugliano (Ercolano, NAPOLI), è in programma nelle sale di Villa Maiuri dal 10 al 24 gennaio 2010.

Si tratta dei “Racconti da Resina”, una serie di scatti a cura di Flaviana Frascogna e Roberto Caccioppoli “in cui sono ritratti gli abitanti del posto con un’istintività che lascia parlare i luoghi, gli oggetti e le persone in tutta la loro dignità e splendore”.

L’emozionate volo delle Lanterne a Salerno

martedì, 8 dicembre 2009

lanterne 1

12 Dicembre 2009 ore 20.00 – Parco del Mercatello – Salerno

Il magico volo di centinaia di piccole mongolfiere in grado di trasformare il cielo della notte Salernitana in uno scenario unico ed emozionante. L’evento a cura di Agostino RiitanoCodirettore Artistico di Linea d’Ombra – Festival Culture Giovani, è uno spettacolo in cui il pubblico partecipa attivamente, ad esso è affidato il lancio di centinaia di Lanterne in cielo.

Uno spettacolo elegantissimo in grado di stupire ed emozionare il pubblico di tutte le età.

Il “Lancio delle Lanterne” è una ritualità collettiva che nasce in Oriente, precisamente nel Chiang Mai, Tailandia del Nord. In Tailandia “Le Lanterne” sono conosciute come le “Khoom Loy” ed i tailandesi ritengono  che questi siano i simboli dei propri problemi e le preoccupazioni che vanno a galleggiare lontano. L’illuminazione della fiamma simboleggia la saggezza; la luce della lanterna li guiderà sul giusto sentiero.

La rosa di significati che accompagna quest’evento è una calzante metafora che ben sposa i sentimenti natalizi di una città come Salerno, che è riuscita con la saggezza dei suoi cittadini ad allontanare seri problemi e preoccupazioni, come ad esempio l’incubo della spazzatura, oggi solo un brutto ricordo. L’evento delle Lanterne, anche per questa ragione, ha una forte natura ecologica. Le Lanterne sono realizzate con materiale 100% biodegradabile. Quando le Lanterne si accendono, il calore generato dalla cella combustibile le fa sollevare nel cielo come palloni aerostatici, poi esauritosi il combustibile, le Lanterne scenderanno galleggiando gentilmente sulla terra.

Nel pomeriggio di sabato 12 presso il “Parco del Mercatello” sarà installata una postazione con uno staff di tecnici che avranno il compito di istruire e coordinare il pubblico realizzando diversi lanci prova, per poi realizzare lo spettacolo del lancio collettivo previsto per le ore 20.00.