Articoli marcati con tag ‘Salerno’

La gestione della contabilità delle associazioni no profit

mercoledì, 7 aprile 2010

workshop_gibelliL’Associazione Fonderie Culturali promuove, nell’ambito del percorso Progettare per la Cultura, il workshop “La gestione della contabilità di un’associazione”.

Sabato 8 Maggio 2010, ore 14.00

Mediateca Comunale “Peppino Impastato” – Sala Astrolabio –  Via Convento, Baronissi (SA)

Relatore: Sergio Gibelli, commercialista esperto del settore no profit

Destinatari: responsabili associazioni no profit, commercialisti, contabili, consulenti

Quota di iscrizione € 25,00 (da versare online con carta di credito o prepagate o contestualmente al workshop)

Per i soci di Fonderie Culturali la quota è pari a € 5,00 (da versare contestualmente al workshop)

Per info: Antonietta Landi, tel. 347 2337224

scarica il documento informativo

INSERISCI IN QUESTA PAGINA LE DOMANDA DA RIVOLGERE ALL’ESPERTO


Mostra Ravaioli e Baccaro Art Gallery

giovedì, 25 febbraio 2010

invitoRavaioli_email

Baccaro Art Gallery la galleria nasce nel 2001 come “Momenti D’Arte”, centro espositivo delle opere in ferro realizzate dal maestro Franco Baccaro, proprietario della stessa. Già in principio l”intenzione era quella d’imprimere un’ taglio internazionale a questo “spazio culturale “, partecipando a varie mostre, non solo in città italiane ma anche Europee, tra cui Barcellona, Montecarlo, Berlino ed altre. L’idea era quella di un accogliente luogo d’incontro in cui le arti potessero confrontarsi, facilitate anche dagli spazi stessi della galleria, che non si concludono a quello espositivo e chiuso, ma trovano ampio respiro nel Giardino di Venere, uno spazio aperto in cui svolgere concerti, eventi culturali, convegni. Man mano questo progetto culturale si è evoluto, fino a concepire l’idea di una galleria d’arte, in cui lo spazio espositivo fosse destinato per lo più a quadri. Così ha sposato un innovativo progetto culturale che mira ad utilizzare gli ambienti espositivi della galleria come crocevia di passaggio per artisti italiani e internazionali, ispirati a diverse correnti artistiche: dall’impressionismo alle arti figurative, dal futurismo all’arte contemporanea. In particolare, Baccaro Art Gallery promuove le opere dei giovani artisti di talento. Si sono susseguite personali, temporanee, allietate spesso dalla visita di personalità come Emanuele Filiberto Di Savoia, Katia Ricciarelli ed altri.

Baccaro Art Gallery ospita due nuclei espositivi:

“La Galleria Momenti D’Arte” Presenta mostre di pittura e scultura personali, esposizioni collettive curando oltre alla vendita dei quadri e delle opere d’arte, ogni dettaglio degli allestimenti artistici.

“Il Giardino di Venere”Uno splendido spazio all’aperto dove si svolgono concerti, eventi e convegni culturali, politici e sociali. Il progetto culturale avviato da Baccaro Art Gallery ha portato nella galleria opere ed artisti di straordinario valore, accuratamente selezionati dalla direzione artistica che da sempre ricerca nuovi talenti ed opere di elevato valore artistico.

Fotografie di Pierpaolo Lista

martedì, 16 febbraio 2010

InvitoListaB rgbLeggermente Fuori Fuoco presenta gli ultimi lavori fotografici di PIERPAOLO LISTA.


Sabato 27 febbraio, alle ore 19,00, nello spazio di via Giovanni da Procida, 34 a Salerno, si inaugurerà FOTOGRAFIE di PIERPAOLO LISTA
a cura di Laurence Debecque – Michel.


Le opere, 17 fotografie di medio formato, saranno esposte fino al 3 aprile.

Un occhio di riguardo per Salerno

martedì, 16 febbraio 2010

vacanze SALERNO12/02/2010 – Mostra fotografica a Palazzo Genovese dal 19 al 28 febbraio 2010

Cinquanta scatti, cinquanta istantanee, cinquanta momenti con un unico, inimitabile soggetto: Salerno. Si terrà nel cuore del centro storico, Piazza Sedile del Campo, in uno dei palazzi che raccontano la storia della nostra città, Palazzo Genovese, da venerdì 19 a domenica 28 febbraio, la mostra fotografica “Un occhio di riguardo per Salerno”, fortemente voluta dall’Associazione culturale Iter Artis come punto di partenza della sua avventura.

Panorami, ritratti, scorci della città: cinquanta scatti mozzafiato attraverso i quali undici giovani fotografi proporranno una visione intima e personale di Salerno. “La bellezza delle cose esiste nella mente di chi le osserva”, diceva David Hume. Saranno, quindi, i loro occhi e i loro obiettivi a reinterpretare paesaggi, prospettive e momenti della città, restituendoli nella loro unicità allo sguardo dei visitatori.

La mostra, patrocinata dal Comune di Salerno, sarà inaugurata venerdì 19 febbraio 2010, alle ore 19, e resterà aperta fino a domenica 28 febbraio 2010. Prevista, in occasione della chiusura, la consegna di una targa di riconoscimento all’autore (o autrice) della foto più votata dai visitatori: il premio sarà consegnato dall’Assessore comunale al Turismo e ai Beni Culturali Vincenzo Maraio.

Partners

L’evento è organizzato in collaborazione con il giornale on-line www.salernoinprima.it <http://www.salernoinprima.it> e con il progetto Wynh. Nel corso della serata inaugurale, sarà possibile degustare vino ed altri prodotti tipici offerti dalla Azienda Agricola “Terra di Vento” di Pontecagnano Faiano.

Orari:
18-21 lunedì/giovedì
18-23 venerdì/domenica

Gli artisti:
Vivian Cammarota
Francesco Di Lisa
Filippo Fundarò
Luciano Gallo
Liliana Giannone
Florinda Martucciello
Francesa Paola Milione
Massimo Napoli
Giuseppe Perna
Alessandra Vignes
Ugo Villani

Special guest: Fabio Monetti

Associazione culturale Iter Artis
Iter Artis, Associazione culturale no profit fondata nel dicembre 2009, nasce dall’impegno e dalle idee di nove giovani salernitani. L’associazione si prefigge di promuovere eventi e manifestazioni a carattere culturale (esposizioni fotografiche, grafiche, pittoriche, scultoree, mostre di architettura, convegni letterari ed artistici, incontri scientifici e manifestazioni musicali), ponendosi come luogo di confronto volto ad incenticare lo sviluppo culturale.

Salerno nell’età repubblicana

mercoledì, 10 febbraio 2010

salerno

Venerdì 12 febbraio, alle ore 20,30, il professore Luigi Rossi, preside della Facoltà di Scienze Politiche e ordinario di Storia Contemporanea dell’Università degli Studi di Salerno, terrà al Circolo Canottieri Irno una conferenza su “Salerno nell’età repubblicana”.

E’ questo l’ultimo appuntamento de “I giorni della Storia a Salerno”, ciclo di conferenze organizzate dal Circolo Canottieri Irno che da febbraio a maggio 2009 hanno ripercorso la storia della città dal Principato Longobardo fino all’avvento del fascismo.

Sette i docenti che hanno preceduto il professor Rossi: Claudio Azzara, dell’ Università di Salerno, Giovanni Vitolo, dell’Università Federico II di Napoli, Aurelio Musi, dell’Università di Salerno, Giovanni Romeo, dell’Università Federico II di Napoli, Vittorio Criscuolo, dell’Università di Milano, Giovanni Aliberti, dell’ Università di Roma, Elio D’Auria, dell’Università della Tuscia di Viterbo.

Venerdì sarà la volta di Luigi Rossi, che illustrerà la storia della città in età repubblicana.

Il ciclo “I giorni della Storia a Salerno” è la prima iniziativa messa in campo dal Circolo Canottieri Irno per celebrare il suo centesimo anno di attività.

maggiori info su: Comune di Salerno

Museo Roberto Papi e gli itinerari storici di Salerno

giovedì, 28 gennaio 2010

logo_museo_papiIl Museo raccoglie una collezione di attrezzature medico-chirurgiche e strumenti storici, alcuni dei quali rarissimi e riferibili a tutte le branche della medicina. L’originalità nella ricreazione di questo museo sta nella ricerca e nell’attenzione al dettaglio con cui sono stati collocati i preziosi oggetti databili tra il XVII e il XX secolo.

Roberto Papi, di origine romana, ha trascorso la sua vita collezionando pezzi rarissimi come il cofano Mathieu di una nave da guerra di fine Settecento, l’astuccio per l’igiene orale con decori in oro dell’Impero e tante altre attrezzature che sono state custodite all’interno del Museo in teche realizzate dal noto grafico salernitano Gelsomino D’Ambrosio. Per incuriosire i visitatori e per riproporre anche le atmosfere dei secoli passati, in molte sale, sono state ricreate ambientazioni di scene di vita medica come: infermerie da campo militare risalenti alla prima guerra mondiale, la farmacia cinquecentesca, la bottega del barbiere cavadenti e tante altri scenari che, dal piano terra, dove è allestita la Bottega dello speziale, conducono al primo piano in cui sono ricostruiti ambienti per tutte i settori della medicina.

Nonostante non ci sia uno stretto legame di discendenza cronologica, il Museo Papi, ha un forte valore storico-culturale che si ricollega perfettamente alla formazione locale fondata sulla celebre presenza della Scuola Medica Salernitana.

Per riportare alla luce la Salerno dell’anno mille, si visiteranno musei, strade, vicoli del centro storico che guideranno il visitatore partendo dalla più illustre fonte di scienza medica nell’occidente – la Scuola Medica Salernitana – fino ad arrivare ad una collezione più attuale custodita nel nuovo Museo Roberto Papi.

ITINERARI STORICI -ARTISTICI

-> Il primo itinerario “Salerno e la sua Scuola Medica” permette al visitatore, in una durata di circa due ore, di conoscere Salerno e la sua Scuola attraverso tappe mirate ma significative. (Museo Virtuale Scuola Medica Salernitana, Giardino della Minerva, Museo Roberto Papi)

-> Il secondo itinerario “Sulle tracce della Scuola Medica Salernitana” conduce il visitatore, in una durata di circa tre ore, in tutti i luoghi legati alla memoria della Scuola Medica Salernitana. (Museo Virtuale Scuola Medica Salernitana, Cattedrale, resti di Palzzo Terracena, chiesa di San Benedetto, Museo Roberto Papi, San Pietro a Corte, Giardino della Minerva, Castello Arechi)

Per ogni tipo di informazione e prenotazione di visite guidate per itinerari turistici contattare il 089 253190 o 3393153399.

Museo Roberto Papi – collezione di storia della medicina e della strumentazione chirurgica

Palazzo Galdieri, Via Trotula de Ruggiero, Salerno

Orari: martedì, giovedì, sabato, domenica dalle 9.00 alle 13.30 \ mercoledì e venerdì dalle 15.00 alle 18.30 – lunedì chiuso

dal 1 maggio al 30 settembre mercoledì e venerdì dalle 17.00 alle 20.00

Info: www.museopapi.org

info@fondazionescuolamedicasalernitana.org

tel. 089 253190, 3288957570, 3393153399

Ravello ed il suo nuovo auditorium

giovedì, 21 gennaio 2010

«Faremo di Ravello la Salisburgo del Mediterraneo». È l’auspicio del presidente della Regione Campania Antonio Bassolino che ha presentato il programma di eventi per l’inaugurazione dell’auditorium Oscar Niemeyer di Ravello (Salerno), dal 29 al 31 gennaio.

«Ravello è un esperimento unico nel suo genere ed esemplare per tutta la Campania – ha continuato Bassolino -. È il frutto dell’azione sinergica delle istituzioni territoriali e locali. Il nostro obiettivo è stato ed è quello di incidere sul profilo socio-economico regionale mettendo a sistema e gestendo sinergicamente i beni di interesse artistico e archeologico, attraverso eventi spalmati su tutti i mesi dell’anno, in modo da destagionalizzare il turismo.

L’orchestra e il coro del teatro San Carlo di Napoli che il 30 gennaio eseguiranno la nona sinfonia in re minore op.125 di Beethoven diretta da David Afkham, una performance del sassofonista Nicola Alesini e un concerto di Lucio Dalla e, il giorno dopo, il violino su musiche di Antonio Vivaldi di Salvatore Accardo, saranno alcuni dei momenti dell’inaugurazione dell’auditorium per una tre giorni, dal 29 al 31 gennaio prossimi, ricca di avvenimenti.

L’emozionate volo delle Lanterne a Salerno

martedì, 8 dicembre 2009

lanterne 1

12 Dicembre 2009 ore 20.00 – Parco del Mercatello – Salerno

Il magico volo di centinaia di piccole mongolfiere in grado di trasformare il cielo della notte Salernitana in uno scenario unico ed emozionante. L’evento a cura di Agostino RiitanoCodirettore Artistico di Linea d’Ombra – Festival Culture Giovani, è uno spettacolo in cui il pubblico partecipa attivamente, ad esso è affidato il lancio di centinaia di Lanterne in cielo.

Uno spettacolo elegantissimo in grado di stupire ed emozionare il pubblico di tutte le età.

Il “Lancio delle Lanterne” è una ritualità collettiva che nasce in Oriente, precisamente nel Chiang Mai, Tailandia del Nord. In Tailandia “Le Lanterne” sono conosciute come le “Khoom Loy” ed i tailandesi ritengono  che questi siano i simboli dei propri problemi e le preoccupazioni che vanno a galleggiare lontano. L’illuminazione della fiamma simboleggia la saggezza; la luce della lanterna li guiderà sul giusto sentiero.

La rosa di significati che accompagna quest’evento è una calzante metafora che ben sposa i sentimenti natalizi di una città come Salerno, che è riuscita con la saggezza dei suoi cittadini ad allontanare seri problemi e preoccupazioni, come ad esempio l’incubo della spazzatura, oggi solo un brutto ricordo. L’evento delle Lanterne, anche per questa ragione, ha una forte natura ecologica. Le Lanterne sono realizzate con materiale 100% biodegradabile. Quando le Lanterne si accendono, il calore generato dalla cella combustibile le fa sollevare nel cielo come palloni aerostatici, poi esauritosi il combustibile, le Lanterne scenderanno galleggiando gentilmente sulla terra.

Nel pomeriggio di sabato 12 presso il “Parco del Mercatello” sarà installata una postazione con uno staff di tecnici che avranno il compito di istruire e coordinare il pubblico realizzando diversi lanci prova, per poi realizzare lo spettacolo del lancio collettivo previsto per le ore 20.00.

Salerno Podcast: la storia prende vita

giovedì, 3 dicembre 2009

duomo_di_salernoCon il progetto “Podcast Salerno” la Camera di Commercio in collaborazione con l’Istituto Statale d’Arte
“Filiberto Menna” e l’Associazione culturale Erchemperto, intende offrire al turista uno strumento di valorizzazione territoriale agile e innovativo, nonchè di facile fruizione.
Il progetto si propone di far dialogare il mondo del turismo e delle nuove tecnologie e di mettere la tecnologia al servizio del turista per una più completa presentazione e più facile fruizione delle destinazioni e delle loro attrattive: lo strumento tecnologico al servizio del turismo come elemento di destination marketing.

La creazione di un sistema audio guidato che copra l’intero ambito provinciale è una proposta nuova di fruizione del patrimonio storico-artistico. L’attenzione si è concentrata, poi, sulla necessità di trovare un filo conduttore originale per far fruire, in modo innovativo, le evidenze storiche.

La guida, che incarna il genius loci del monumento, cambia per ciascun itinerario ed è l’elemento emozionale del percorso. Si è scelto, pertanto come guida Matteo Silvatico per il Giardino della Minerva; Sighelgaita per il Duomo; La dea Hera per Poseidonia-Paestum; Giasone, Ercole, Hera e il Tuffatore per il Museo Archeologico di Paestum ed un monaco certosino per la Certosa di Padula
Gli utenti potranno beneficiare della possibilità di selezionare liberamente il percorso desiderato, muovendosi autonomamente senza limiti spazio-temporali. L’idea è quella di creare uno strumento che consenta al turista di cogliere le suggestioni e i volti molteplici che il territorio offre.

scarica i podcast da: http://www.podcastsalerno.com/

Leggende e Fantasmi nel cuore antico di Salerno

martedì, 20 ottobre 2009

barliarioIn occasione della VI Giornata Nazionale del Trekking Urbano, il 31 Ottobre siete tutti inviati ad un percorso di Visita e Spettacolo a lume di candela tra leggende e fantasmi nel centro antico di Salerno.

Si parte dal Palazzo di Città e si attraversa il quartiere longobardo detto “Curtis dominica” raggiungendo, poi,  l’Hortus Magnus. Sarà ricordato il temibile mago Barliario ammirando la chiesa abbaziale di San Benedetto e l’acquedotto medioevale, costruito in una sola notte con l’aiuto del diavolo.

Al museo Archeologico sarà rivissuta la triste vicenda di Antonella e Raimondo e nel vicino Castel Terracena,  edificato da Roberto il Guiscardo, sposo della bellissima principessa Sichelgaita, sarà possibile avvertire ancora l’eco dei litigi della nobile coppia.

Luci, ombre, leggende e mistero per una Salerno di notte…  nella notte in cui tutto può accadere…

Informazioni sul percorso:

Tempo di percorrenza: 3 ore
Lunghezza: circa 5km
Difficoltà: facile
Punto di partenza: Palazzo di Città
Ora di partenza per la visita guidata: ore 20:00

Per informazioni:
comune di Salerno – Ufficio Turismo – 089 2586203/10  – ufficioturismo@comune.salerno.it