Articoli marcati con tag ‘tavola rotonda’

Solotti Urbani… una ConVersAzione di successo

martedì, 31 agosto 2010

Nel Salotto di Fonderie… una ConVersAzione di successo

Il format si conferma vincente. La cultura in piazza continua ad entusiasmare il pubblico.
Il primo appuntamento di Salotti Urbani 2010, dedicato alla “ConVersAzione in chiave moderna”,
ha coinvolto numerosi cittadini della provincia di Salerno. In piazza Notari a Baronissi (SA) si sono
accomodati giovani e meno giovani, che sapientemente guidati dall’esperta in materia, la docente
Clementina Gily, hanno conversato vincendo la paura che spesso limita l’espressione dei propri
pensieri. Partendo dall’analisi delle attuali forme di conversazione, come i talk show, i blog, le
chat, ci si è infatti confrontati sulle chiavi di lettura che danno senso al proprio argomentare.
A rendere la serata ancora più calorosa, le note di violoncello del giovane musicista Antonio Amato
e l’opera di arredo artistica della brava Irene Russo.

Salotti Urbani: la cultura in piazza ritorna, con nuovi ed interessanti temi, il 12 settembre a
Baronissi ed il 25 settembre a Salerno

foto_salotti

TECHA 2010

mercoledì, 14 luglio 2010

Schermata 2010-07-14 a 16.28.29TECHA 2010: L’innovazione al servizio del Patrimonio

In occasione del Forum Internazionale TECHA2010 L’innovazione al servizio del patrimonio del Med2Europe, cinema e Bridgeconomy (Enterprise Europe Network nodi) organizza un evento di brokeraggio ricerca incentrata sulle tecnologie applicate ai beni culturali.

CHE COSA è la TECHA 2010 FORUM INTERNAZIONALE

E ‘la seconda edizione del forum internazionale TECHA, organizzata dalla industrie culturali e patrimonio Cluster, in collaborazione con gli organizzatori italiani di TECHA 2008: CNR, Consiglio Nazionale delle Ricerche e l’ENEA, Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile, e sostenuta da Med2Europe.

In conformità con l’edizione precedente, TECHA2010 vuole rappresentare una finestra affidabili sulle innovazioni più eccellenti e tecnologie applicate alla conservazione del patrimonio costruito e mobile e il restauro del patrimonio naturale interpretazione conservazione e della formazione.

Nel corso del Forum Internazionale delle aziende più inovative selezionati dal Comitato Scientifico avrà l’opportunità di esporre i loro prodotti di innovazione in una mostra permanente. Questo evento europeo mira a raccogliere 250 partecipanti alle conferenze e 80 partecipanti per gli incontri B2B di là di mediazione, così come quelli del bacino del Mediterraneo, come Italia, Spagna e Grecia.

CHE COSA è la TECHA 2010 Brokerage Event

L’evento di brokeraggio permetterà ad esperti provenienti dai paesi europei di incontrarsi, di scambiare esperienze, know-how ed esigenze, e per avviare partnership tecnologica e commerciale.

Lo scopo è di favorire gli incontri e progetti di collaborazioni tra gruppi di ricerca europei e centro di eccellenza che svolgono la ricerca in questi settori e aziende interessate ad applicare tecnologie di punta.

QUANDO: Mercoledì 22 Settembre

Chi è interessato?

Aziende, ricercatori, docenti universitari e rappresentanti delle istituzioni che operano nella conservazione e salvaguardia del patrimonio culturale e naturale.

PERCHE ‘?

I partecipanti avranno l’opportunità di avere visione d’insieme e l’accesso a soluzioni di alta tecnologia e servizi specifici entrambi presenti al convegno e il workshop (20-21 Settembre) e la programmazione incontri di lavoro con gli sviluppatori di nuove tecnologie.
FAVORE
>> Ottima visuale del mercato e le soluzioni ei servizi specifici di espositori
>> Bisogni individuali e questioni particolari sono reso noto prima dell’evento
> Imprese> Diversi sono raggiungibili con una sola indagine
>> Programmazione concreta di incontri d’affari
>> Efficiente gestione del tempo
>> Le discussioni solo con i decisori chiave
> Organizzatori> prendersi cura di corrispondenza e di nomina di pianificazione
>> Atmosfera piacevole per le discussioni in una zona speciale di matchmaking

SCADENZE

La registrazione e la presentazione dei profili: 06/08/10

incontri richiedente: 03/09/10 settembre

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

enea.bridgeconomies@enea.it

Culture locali, economie globali: quali prospettive

mercoledì, 14 aprile 2010

testata sito UNIVEUR

XII settimana della cultura a Ravello

Sabato 17 aprile una giornata di studio a Ravello su
“CULTURE LOCALI, ECONOMIE GLOBALI: QUALI PROSPETTIVE”

L’iniziativa prende lo spunto dalla studio che il Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali sta svolgendo sull’archivio “Caruso” – di recente affidato dagli eredi di Pantaleone Caruso al Centro – un’importante documentazione relativa a questa famiglia ravellese impegnata nell’attività ricettiva alla fine del XIX secolo e nella produzione e commercializzazione del vino locale.

A partire dalle prime risultanze dello studio si vuole aprire un più ampio dibattito sull’identità culturale come premessa dello sviluppo e sul restauro del territorio come supporto allo sviluppo locale sostenibile.

La Giornata di studio si svilupperà in due sessioni. Quella mattutina vedrà, tra l’altro, la partecipazione degli alunni dell’Istituto Comprensivo di Ravello, a cui è stata affidata l’elaborazione di una ricerca sull’economia ravellese degli inizi del XX secolo.

In quella pomeridiana verranno discusse le problematiche di un territorio, il cui pregio e la forte attrattività turistica derivano dal sapiente sfruttamento agricolo operato nel passato, ma che, allo stesso tempo, a causa dell’abbandono delle attività agricole a favore di quelle legate al turismo, paradossalmente oggi vede minacciato, a causa del degrado, quel paesaggio tanto decantato in tutto il mondo.

Per l’occasione sarà inaugurata la mostra fotografica “Ravello tra natura e cultura”, a cura dell’Associazione Ravello Nostra.

Scarica il programma completo dell’iniziativa

PERFORMING ART _ MUSICA _ RESIDENZE D’ARTISTA _ ENOGASTRONOMIA _ SPERIMENTAZIONI ETNICHE _ NEW MEDIA E ARTI VISIVE

sabato, 13 giugno 2009

Ronde creative, itinerari eno-gastronomici, performing art, concerti, residenze d’artista studi sui new media, workshop, sperimentazioni etniche e un festoso corteo degli sposi sono le vertebre di “Salerno Creativa – Meeting nazionale della creatività”, corpo pulsante che dal 25 giugno e nei fine settimana di luglio esalterà il centro storico della città campana, ramificandosi man mano in molti altri centri della regione.
Spettatori, curiosi, addetti ai lavori e turisti potranno assistere a spettacoli, ricerche, riflessioni e testimonianze dirette derivanti dall’antropologia e dal music-business, dalla recitazione e dalla danza, dalle clownerie, dai racconti orali, dai videogame, dalle installazioni e dalla net-art, fino alla cucina mediterranea. A queste discipline si aggiungono le esperienze delle “Residenze d’Artista”, realizzate in collaborazione con il circuito GAI (Giovani Artisti Italiani), che avranno per protagonisti giovani talenti provenienti da tutta Italia. Le attività delle Residenze, saranno svolte tra il Complesso Monumentale di Santa Sofia e la “Casa dei Creativi”.

Il progetto diretto da Paolo Apolito con la collaborazione di Peppe D’Antonio – promosso e organizzato dal Comune di Salerno e co-finanziato dall’Unione Europea e dalla Regione Campania che lo ha inserito nel “Viaggio della Creatività” all’interno del circuito dei 6Viaggi (www.6viaggi.com) – avrà una lunghissima colonna sonora: dal rock ironico di Paolo Benvegnù (3 luglio) allo ska-rocksteady di Giuliano Palma & the BlueBeaters (31 luglio). Nel mezzo, il rock fosco de Le luci della centrale elettrica e la sapienza surreale dei Marta sui Tubi, e poi Lara Martelli, Giorgio Canali e Rossofuoco, Malfunk, Movida e Atari. Musica anche nel medium video, grazie a un seminario di approfondimento che servirà a sviscerare le creazioni di Ago Panini – già direttore di clip per Vinicio Capossela, Paolo Conte e Daniele Silvestri, nonché direttore di laboratori di graphic e web design.

Tra le performance più attese, “Mobile Homme”, che condurrà a Piazza Cavour il collettivo Trance Express: ispirati dai carillon, gli acrobati saranno sospesi a una gru rievocando il mondo e le azioni dell’infanzia, come fossero burattini umanizzati portatori di nuova meraviglia. Per i new media, la net-art di Chiara Passa, che con “Exten(z)sion project” rivolge la sua attenzione all’urbanistica, e la video-installazione “Tempo universale” di Bianco-Valente sulla fenomenologia delle percezioni e dei processi cerebrali nel binomio naturale-artificiale. E ancora, la “Malaparata” del Teatro dei Venti, le “Serate bastarde” della Compagnia Dionisi, la video-arte del francese Jean-Gabriel Periot, “Il respiro della Città”, ovvero un’indagine sulle pratiche artistiche basate sul suono, con le istallazioni di Enrico De Maio, Francesco D’Errico, Massimo Scamarcio, Daniela Di Maro e Roberto Pugliese.

Per le Sperimentazioni Etniche – realizzate in collaborazione con Simbdea e Comitato Festival delle Province – verrà attrezzata una Carovana degli artisti che si sposterà in territori della provincia di Salerno e della Campania a bordo di un autobus, ospitando una variegata offerta artistica che animerà le vie e i luoghi con una sorta di Circo della Creatività, per concludersi settimana dopo settimana con un’ebbra alzata di calici. La Carovana di artisti è organizzata d’intesa con l’Enoteca Provinciale, ed è in rete con i “Sentieri del vino” del Piemonte, “Utopia del buongusto” della Toscana e “Musica nei castelli” della Liguria. Ogni itinerario si concluderà con uno spettacolo a cura del Teatro delle Forme, con gli spettatori stessi protagonisti.

In collaborazione con il Giffoni Film Festival, ancora, il 17-18-19-20 luglio, “Il futuro delle radici” video, musiche, danze, racconti, testimonianze con Roberto De Simone, Karen Lüdtke, Fabio Mugnaini, Antonio Damasco, Renzo Barsotti, Luigi Chiriatti, Antonio Fanelli e le esibizioni serali della Municipale Balcanica, Alla Bua, Maurizio Cuzzocrea, Tammorriate campane, Tamburi di Gorè, la Capoeira dei Topazio.

La sezione riservata ai videogame, invece, affronterà con una tavola rotonda intitolata “Le frontiere dell’immaginario: tra cinema e videogioco” la concorrenza tra videogame e settima arte. E su un palco si potranno esibire giocatori di tutte le età che suoneranno gli strumenti elettronici del popolare Rock Band®.

Evento cult di “Salerno Creativa” sarà il Corteo degli Sposi (26 luglio). Attraverso una ricerca sensibile nei comuni dell’intera regione sono stati rintracciati single, vedove e coppie di innamorati che per le vie di Salerno cammineranno indossando i loro veri abiti di matrimonio. Un défilé che non ha nulla di glamour o di gossip ma rappresenta un modo scherzoso di accennare alla necessità di una “rinascita” della Campania e altresì è una profonda ricerca nei costumi della Campania: da quelli più sofisticati e attuali prodotti dalle griffe internazionali a quelli più elementari e autocuciti del dopoguerra. In chiusura di sfilata, le storie da focolare e le affabulazioni in musica dell’attore-cantante Peppe Barra.

Il progetto “Salerno Creativa” comprende varie direttrici di svolgimento: da una parte la produzione artistica di qualità, dall’altra una serie di spettacoli e performance tematiche di grande attrazione turistica. Un viaggio reale per provocare creatività territoriali.

Press:
per il Comune di Salerno
Daniela Apolito eventi@comune.salerno.it

press@salernocreativa.it
Umberto Di Micco 349 2679541 e Gianni Valentino 347 5491215

www.salernocreativa.it

Fonte: comune di salerno

“Dieta Mediterranea Patrimonio dell’Umanita’”

sabato, 13 giugno 2009
Fonderie Culturali ed Intertrade Azienda Speciale della Camera di Commercio, in partnership con Federexport, in occasione de La Grande Bufala, promuovono la Tavola Rotonda “La Dieta Mediterranea patrimonio dell’Umanità”.

L’incontro, che si svolgerà ad Eboli (SA) presso il Museo Archeologico Nazionale, sabato 30 maggio dalle ore 10,30 , è dedicato alla conoscenza e valorizzazione della Cultura Mediterranea.

Rappresentanti istituzionali, operatori del settore, esperti di economia e di marketing internazionale, rappresentanti culturali si confronteranno sulle linee guida e le azioni strategiche da avviare, per realizzare una piattaforma di sviluppo economico tra Italia e Spagna. L’incontro si concluderà con la sottoscrizione di un protocollo di intesa tra le città di Eboli e Pastrana.

In linea di continuità con le sue azioni Fonderie Culturali prosegue, quindi, nei suoi progetti rivolti alla cultura ed alla promozione delle risorse territoriali, ed invita tutti a cogliere questa importante occasione per riflettere sull’importanza delle opere di educazione, promozione e tutela della cultura gastronomica mediterranea.

Questo incontro sarà dunque una tappa importante verso il “Festival Diffuso della Dieta Mediterranea” che Fonderie Culturali sta pianificando per il 2010.

Ti aspettiamo il 30 Maggio alle ore 10,30 presso il Museo Archeologico Nazionale di Eboli (SA).

Per maggiori informazioni:
www.lagrandebufala.it – info@fonderieculturali.org

Technorati Profile