Salotti Urbani: spazio alla cultura

il 27/07/2009

Salotti Urbani: spazio alla cultura Grande soddisfazione per il successo di Salotti Urbani, la nuova iniziativa lanciata da Fonderie Culturali, che si è svolta lo scorso lunedì 27 luglio. Piazza Notari, nel centro di Baronissi (SA), è stata trasformata in un vero e proprio salotto, con tanto di arredo. Una curiosa location che ha richiamato oltre un centinaio di persone, giunte anche dai comuni limitrofi.

Salotti Urbani ha proposto un nuovo modo di fare cultura, con forme e linguaggi in grado di attrarre e coinvolgere il pubblico. Hanno partecipato alla serata illustri relatori, tra cui: Igino Poggiali, Manager delle Biblioteche di Roma, ha presentato il progetto Nati per leggere, ponendo l'attenzione sul valore della lettura e sull'importanza di avvicinare i più piccoli ai libri. L'Assessore alla Cultura del Comune di Baronissi Nicola Lombardi ha, invece, analizzato l'attuale status delle biblioteche, luoghi di cultura molto spesso non adatti a trasmettere la cultura stessa, per orari poco flessibili o per ambienti poco idonei. Michele Rosco, consulente di marketing culturale, lodando l'iniziativa Salotti Urbani, ha auspicato una cultura meno formale e più alla portata di tutti.

La serata ha regalato al pubblico anche l'occasione per ascoltare della buona musica. La bravissima Ambra Sorrentino ha, infatti, suonato con la sua arpa brani del repertorio settecentesco. Gianluca De Martino di Rete dei Giovani per Salerno ha raccontato il mito greco di Orfeo ed Euridice.

Il grande interesse suscitato dall'iniziativa ha indotto gli organizzatori, a fine serata, ad annunciare un nuovo appuntamento di Salotti Urbani, per fine agosto ed avviare il Creative Urban Lab si Baronissi.

con il sostegno di:
plantulli arredamentib&b casa di dante