la forza dell'ingegno
nasce con la grandezza dei compiti

Publio Cornelio Tacito

Il tour “Live at home” di Giovanni Caccamo fa tappa al Museo Archeologico di Salerno

15-09-2014

Venerdì 19 settembre concerto ed apertura straordinaria del Museo fino alle ore 22.30. Sabato e domenica visite guidate gratuite per celebrare le Giornate Europee del Patrimonio Culturale

locandina-concerto-CaccamoUn pianoforte, una voce ed un intimo scambio di emozioni. Al Museo Archeologico Provinciale di Salerno, il prossimo venerdì 19 settembre a partire dalle ore 20.00 e fino alle 22.30, le note di Giovanni Caccamo evocheranno un’atmosfera raffinata e travolgente allo stesso tempo. Il Museo di Via San Benedetto ospiterà infatti, in esclusiva, una tappa di “Live at home” (concerto a domicilio), il recente tour di grande successo del giovane cantautore siciliano, ribattezzato per l’occasione in “Live at museum”. E come in un salotto di casa, i visitatori ospiti dell’Associazione Fonderie Culturali potranno guardare negli occhi il cantautore, condividere da vicino le sue emozioni e sentirsi magicamente uniti dalla stessa musica.
Lanciato da Franco Battiato, dopo aver iniziato la sua carriera aprendo alcuni dei concerti proprio del tour di Battiato “Apriti Sesamo”, e dopo aver girato l’Italia e l’Europa con la sua originale tournèe acustica in giro per le case, Giovanni Caccamo ha scelto come location d’eccezione il Museo Archeologico Provinciale di Salerno per lanciare il suo messaggio di speranza ai giovani. Le sue sonorità fresche, note decisamente ritmate e contemporanee invitano, infatti, i ragazzi a reagire con ottimismo alla crisi, imparando a diventare protagonisti della propria vita, seguendo le proprie passioni. Durante il concerto live, oltre a brani del suo repertorio, Giovanni Caccamo proporrà anche canzoni di Battiato che attualmente è il suo produttore, e Fossati, solo per citarne alcuni. A fine concerto, in onore della sua città natale, il cantautore saluterà il pubblico offrendo squisiti assaggi del buonissimo cioccolato di Modica.

E non è finita qui. Il lungo week-end culturale al Museo Archeologico Provinciale di Salerno continua con le GEP - Giornate Europee del Patrimonio. Sabato 20 e domenica 21 settembre gli archeologi di Fonderie Culturali offriranno visite guidate gratuite al Museo ed alla Pinacoteca Provinciale, sia di mattina che di pomeriggio, per sensibilizzare i cittadini, ma anche i turisti presenti in città, sulla necessità di conoscere, condividere e salvaguardare il patrimonio culturale di Salerno. Per i cittadini l’invito è quello di riappropriarsi della loro identità locale e di ammirare l’immenso patrimonio di bellezze storico-artistiche di cui sono eredi. Per tutti sarà un’opportunità da non mancare per condividere il bello dell’arte, superando le reciproche differenze di cultura e di lingua.
Attraverso il coinvolgente tour cronologico e topografico, arricchito di postazioni multimediali e videoproiezioni, i visitatori potranno ammirare i reperti del Museo Archeologico: una ricca selezione di vasi, gioielli, strumenti da lavoro, ritrovati nelle numerose campagne di scavo effettuate nel vasto territorio provinciale, preziosi reperti dell’area etrusco-sannita di Fratte, oltre alla Testa in bronzo di età romana di Apollo, simbolo del Museo. Il tour prosegue poi nelle sale della Pinacoteca, ospitata all’interno dello storico Palazzo Pinto. Qui si potranno ammirare opere che vanno dal Rinascimento alla prima metà del Novecento. Nella sezione rinascimentale pregevoli sono le tavole di Andrea Sabatini da Salerno e del Maestro della Incoronazione di Eboli. Di grande interesse sono le tele seicentesche di Giovanni Battista Caracciolo, Andrea De Lioni, Carlo Rosa. Del Settecento sono le tele di Francesco Solimena e della sua Accademia. Molti i dipinti di pittori salernitani e i cosiddetti costaioli, vissuti tra la seconda metà dell’Ottocento e il Novecento.
Dove: Museo Archeologico Provinciale di Salerno, Via San Benedetto 28, 84122 Salerno
Date e Modalità di partecipazione: venerdì 19 settembre 2014, dalle ore 20.00 alle ore 22.30, concerto di Giovanni Caccamo. Biglietto ingresso 2 euro;
sabato 20 e domenica 21 settembre, dalle ore 9.00 alle ore 19.00, Giornate Europee del Patrimonio. Visite guidate gratuite.
Per info e prenotazioni - tel. 089231135 – da martedì a domenica dalle ore 9.00 alle 19.00