la forza dell'ingegno
nasce con la grandezza dei compiti

Publio Cornelio Tacito

Salerno, bye bye Apollo

25-02-2015

Artisti ed esperti culturali rendono omaggio al “capolavoro” del Museo Archeologico Provinciale prima della sua trasferta fiorentina ed americana

apollo-immagine

Il prossimo 28 febbraio termina il conto alla rovescia per #viviApollo. L’invito che, nelle scorse settimane, l’Associazione Fonderie Culturali ha lanciato a tutti gli appassionati d’arte. Ancora poche ore, quindi, e poi sarà festa grande al Museo Archeologico Provinciale di Salerno. Apollo si offrirà agli sguardi di bambini, ragazzi ed adulti che hanno già prenotato il loro posto in prima fila. Prima di volare a Firenze (per la mostra “Potere e pathos. Bronzi del mondo ellenistico”), Los Angeles e Washington nei panni del nuovo ambasciatore culturale di Salerno nel mondo, Apollo sarà infatti il protagonista di tre giorni di eventi in programma dal 26 al 28 febbraio. Eventi per tutti e soprattutto social, grazie ai canali facebook e twitter ed all’utilizzo dell’hashtag #viviApollo. Su instagram si potranno, invece, condividere le immagini più emozionanti ed i disegni dedicati ad Apollo.
I più piccoli potranno conoscere il dio di tutte le arti attraverso il gioco. Durante il laboratorio didattico “Apollo ed il carro del sole”, giovedì 26 febbraio dalle ore 16:00 alle ore 19:00, i bambini potranno divertirsi a riprodurre, attraverso colorati cartamodelli, Apollo alla guida del carro del sole trainato da quattro splendidi cavalli bianchi. Costo: 5 euro a bambino.
Per i ragazzi più grandi l’appuntamento da non perdere è l’Aperitivo #viviApollo, in programma venerdì 27 febbraio dalle ore 18:00 alle 20:00. Bollicine, degustazioni di prodotti tipici locali, ma soprattutto la musica di Radio Montecarlo con Marco Fullone, che in diretta dal Museo detterà il ritmo del divertimento all’insegna dell’arte. Costo: 4 euro a persona.
Sabato 28 febbraio il gran finale.
- In mattinata a partire dalle ore 10.30, durante la Conferenza “Apollo. Il dio ambasciatore della cultura di Salerno” sarà illustrato il viaggio dell’opera, che nel corso di un anno sarà esposta a Firenze, a Los Angeles e a Washington. Costo: ingresso gratuito.
- Nel pomeriggio dalle ore 17:00, invece, “Punti e spunti di vista” sarà l’occasione per ritrovarsi tutti insieme per il brindisi finale, in compagnia della musica del giovane dj Scissor. Dapprima, i versi dell’”Inno ad Apollo” di Omero e di “Apollo e Dafne” da Le Metamorfosi di Ovidio, narrati dalla voce di Giovanni Ursino, accompagneranno i visitatori in una speciale visita guidata teatralizzata nelle sale del Museo. Dopo, via libera alla creatività con un workshop sul fumetto. Insieme agli esperti della Scuola Comix Ars di Salerno, tutti potranno divertirsi a reinterpretare il mito del dio in chiave fumettistica e tradurre in immagine l’emozione suscitata dall’incontro con Apollo. Costo: 2 euro workshop; 2 euro visita guidata.

Per info e prenotazioni: tel: 089/231135 – mail info@museoarcheologicosalerno.it – web www.museoarcheologicosalerno.it